Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 192.771.046
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/01/19

Lecco: V.Sora: 87 µg/mc
Merate: 23 µg/mc
Valmadrera: 87 µg/mc
Colico: 75 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Mercoledì 21 novembre 2018 alle 16:06

Vaccinazioni: lettore segnala altre criticità nel presidio di Oggiono in risposta all'ASST

Riceviamo e pubblichiamo - dopo la risposta pervenuta dall'Asst Lecco sulla problematiche connesse alle vaccinazioni - il contributo di un altro lettore circa le criticità riscontrate nel presidio di Oggiono:
Sempre a proposito di vaccinazione antinfluenzale, ho letto con un certo "fastidio" la risposta della ASST alla giusta protesta della sig.ra Paola e mi chiedo se la persona che ha replicato sappia di cosa sta parlando oppure vivendo all'interno del suo ufficio disconosca la realtà.
Si vuole dare la colpa del disservizio alla mancanza dei volontari, ma non è così. Io ieri ho accompagnato mia figlia, incinta, ad Oggiono verso le 12,30 e credetemi la coda era ordinata, purtroppo era la quantità di persone presenti, circa una sessantina, che era ammassata come bestiame in un corridoio largo meno di 2 metri e lungo non più di 8 metri che facevano fatica a respirare visto l'affollamento. Chiaramente tutti anziani, tutti in piedi per 2 o 3 ore. La cosa mi ha particolarmente indignato.
Forse sarà il caso di prevedere/scegliere per il futuro un altro ambiente per questa esigenza, magari se non è chiedere troppo con la disponibilità di qualche posto a sedere visto la tipologia di utenti che usufruiscono di questo servizio.
Inoltre mi chiedo come mai non si sia continuato con la somministrazione del vaccino anche presso l'ambulatorio di Annone, attività che fino a 2 anni fa funzionava benissimo.
Forse per risparmiare qualche euro per la prestazione del medico, ma chiaramente a discapito del benessere/interesse del cittadino. Pensiamo solo che per recarsi ad Oggiono deve magari o utilizzare un mezzo pubblico o privato o farsi accompagnare da un familiare o conoscente.
Questi oneri e difficoltà però ai signori ASST non interessano.
Cordiali saluti (a Casateonline).

Giancarlo

Articoli correlati:
20.11.2018 - Vaccinazione a Oggiono e Merate: l’ASST spiega l’accaduto. Servizio al Mandic il 28
20.11.2018 - Vaccinazioni: dopo la Caporetto di Merate disservizi anche a Oggiono. L'Asst risponda
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco