Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.417.614
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Venerdì 23 novembre 2018 alle 16:02

30 anni fa/45: la caserma di Missaglia chiude, Castagna scrive al Ministro Gava. Erogata la ''cassa'' ai lavoratori Agrati-Garelli

Una lettera aperta, sottoscritta da oltre 150 missagliesi, da inviare alle autorità competenti - Comune, Ussl, Provincia - per denunciare le condizioni di degrado del torrente Lavandaia, a seguito di un grave episodio di inquinamento. Nel novembre 1988 il corso d'acqua si colora di rosso e i residenti, esasperati, chiedono che venga aperta un'indagine per fare luce sulle cause, dal momento che non si tratta della prima volta che si verificano fatti analoghi. Una vicenda di cui si interessa anche Pietro Redaelli, noto fotografo nonchè rappresentante del consiglio di circolo della scuola, che si fa portavoce della problematica per conto dei genitori dei tanti alunni che ogni giorno percorrono a piedi il tratto di strada accanto al torrente per recarsi a lezione. Difficile tuttavia risalire con esattezza al responsabile dello scarico che ha colorato di rosso le acque del torrente: da Viganò a Missaglia sono parecchie le aziende situate nei pressi della Lavandaia e al momento non c'è alcuna prova di colpevolezza contro nessuna di esse, ma nemmeno contro altri. Si ''brancola nel buio'' come si suol dire.

Pietro Redaelli e un'immagine del torrente Lavandaia

Lamentele in municipio anche da parte dei residenti di Via Gorizia, una traversa della strada provinciale Monticello-Paderno, in località Bariano. L'arteria è caratterizzata infatti da scarsa visibilità in uscita a causa soprattutto del vicino posteggio che penalizza non poco i mezzi che devono immettersi sulla SP54, tanto è vero che è piuttosto frequente il verificarsi di sinistri stradali in quel tratto. Il gruppo di minoranza PCI a questo proposito ''interpella'' giunta e amministrazione comunale per capire se hanno intenzione di prendere provvedimenti seri per arginare le condizioni di pericolosità di quel tratto. Sulla questione qualche tempo prima si era già espresso anche l'assessore provinciale ai lavori pubblici, Elio Panzeri, segnalando l'opportunità di istituire il divieto di sosta alle autovetture - e non invece agli autobus di linea - ai margini della strada provinciale 54, in modo da garantire la necessaria visibilità durante le manovre.
E' quasi tutto pronto invece per aprire il nuovo palazzetto dello sport, costato al Comune un miliardo e mezzo di lire. L'assessore Giorgio Merli spiega che la struttura si sviluppa su due piani: sotto c'è uno spazio gioco attrezzato per la pallavolo, basket, tennis, ginnastica e atletica, oltre agli spogliatoi, all'infermeria e alle gradinate capaci di ospitare almeno trecento spettatori. Sopra invece due piccole palestre per le attività di educazione fisica della scuola primaria.

Il cantiere del nuovo palazzetto dello sport di Missaglia

Notizie positive e negative in quei giorni per l'amministrazione del sindaco Gabriele Castagna, che riceve una temuta conferma: la caserma dei carabinieri di Via Matteotti il 12 dicembre dovrà chiudere i battenti, con i militari chiamati a trasferirsi nel nuovo presidio militare di Via Bixio a Casatenovo. A deciderlo è stata la Prefettura di Como, ma in realtà non si tratta di una sorpresa: la cessata attività della struttura missagliese era già stata annunciata a più riprese. Eppure la DC missagliese e il suo sindaco non si arrendono e tentano il tutto per tutto per impedire che la storica caserma di Via Matteotti possa chiudere. Intanto le polemiche da parte delle opposizioni si sprecano: Aldo Amati del PSI e Claudia Manzoni del PCI puntano il dito contro l'amministrazione, rea di non aver fatto il possibile per mantenere i carabinieri sul proprio territorio. Come estremo tentativo, Castagna - supportato dal casatese Domenico Galbiati, collega di partito - prende carta e penna e scrive una missiva al ministro dell'Interno Antonio Gava, sottolineando il recente intervento di ristrutturazione datato 1983 e la lettera sottoscritta da quattordici sindaci del territorio per chiedere che la caserma di Missaglia non chiuda. Senza contare poi l'aumento degli episodi di microcriminalità e dunque la necessità di mantenere un doppio presidio militare nel territorio casatese. Fra i più eclatanti il doppio episodio di rapina che si è registrato qualche giorno prima ai danni di due coppiette appartatesi in Valle Santa Croce nel Parco del Curone, derubate di vestiti, effetti personali, soldi e dell'autovettura.

Da sinistra Domenico Galbiati, Gabriele Castagna e Aldo Amati

Rapinata, in quegli stessi giorni, anche la Banca Popolare di Lecco, filiale di Barzanò. Due individui all'apparenza insospettabili fanno irruzione nell'ufficio di Viale Manara e dopo aver minacciato - pistola in pugno - gli impiegati e il direttore riescono a farsi aprire la cassaforte, dandosi alla fuga con un cospicuo bottino pari a 60 milioni di lire.
A Monticello invece, è ancora crisi per i dipendenti dell'Agrati-Garelli di Cortenuova. Grazie anche all'interessamento dell'amministrazione comunale rappresentata dal sindaco Vittorio Cazzaniga però, l'azienda si impegna a versare ai quarantadue dipendenti in cassa integrazione un anticipo salariale di 700mila lire, cercando poi di sollecitare all'Inps il pagamento della cassa integrazione già concessa.

Scioperi davanti alla sede della Agrati Garelli di Cortenuova

Una boccata di ossigeno per le tante famiglie che attendono di vedersi corrisposti i pagamenti dei mesi di setttembre e ottobre.
Articoli correlati:
02.11.2018 - 30 anni fa/44: quale destino per il Don Guanella di Cassago? La Lavandaia a Missaglia si tinge di rosso, omicidio a Castello
06.10.2018 - 30 anni fa/43: Piazza Mazzini pedonale? Commercianti divisi. Sindaci in polemica per la chiusura della caserma di Missaglia
22.09.2018 - 30 anni fa/42: P.zza Mazzini, PCI e PSI chiedono un restyling per renderla più viva. A Cremella 'braccio di ferro' sui visoni
23.08.2018 - 30 anni fa/41: Vismara passa a Nestlè, ''vertice'' in municipio. A Barzanò atteso il card.Martini per il 35° di don Giuliano Sala
12.08.2018 - 30 anni fa/40: luglio tempo di sagre e feste a Casatenovo dove la chiesa di Sant'Anna chiude per cedimento. A Sirtori è crisi idrica
27.06.2018 - 30 anni fa/39: a Casatenovo festa per il Palio organizzato da don Fermo. Preoccupano le crepe nel campanile di Galgiana
31.05.2018 - 30 anni fa/38: il comitato de ''La Santa'' chiede interventi per la sicurezza della via. A Missaglia furti al Monastero e a scuola
05.05.2018 - 30 anni fa/37: in agenda una nuova strada per le piscine e la sistemazione di Villa Ratti. Vertice sulla linea del ''Besanino''
18.04.2018 - 30 anni fa/36: lavoratori di Agrati-Garelli e Vismara col fiato sospeso per il cambio di proprietà. In pensione il maresciallo Salvati, comandante a Cremella
04.04.2018 - 30 anni fa/35: rapine, arresti e incendi scuotono il marzo '88. A Casatenovo si attende il 'matrimonio' tra Vismara e Nestlè
27.02.2018 - 30 anni fa/34: dopo le rapine, protesta per la chiusura della caserma di Missaglia. A Cremella un'ordinanza contro i...visoni
08.02.2018 - 30 anni fa/33: Villa Greppi 'evacuata' per le crepe nelle classi ma c'è un boom di iscrizioni. Congelati i 67 esuberi all'Agrati-Garelli
20.01.2018 - 30 anni fa/32: l'Agrati-Garelli annuncia 80 esuberi, mentre è ormai certa la chiusura della caserma dei carabinieri di Missaglia
02.01.2018 - 30 anni fa/31: i lavori per la piscina e la sicurezza della ''Santa'' chiudono il 1987. Caserma di Casatenovo pronta...e Missaglia?
08.12.2017 - 30 anni fa/30: comunisti critici sulla Città Brianza di Maldini. Poliambulatori all'Inrca e a Monticello nasce la Polisportiva
21.11.2017 - 30 anni fa/29: altro incidente mortale sulla Santa, monta la protesta dei cittadini. A Missaglia scuola intitolata a Moneta
25.10.2017 - 30 anni fa/28: rapine e aggressioni riempiono le cronache. A Casatenovo e Missaglia tiene banco la sicurezza stradale
08.10.2017 - 30 anni fa/27: a Casatenovo si parla di ''Città Brianza'' e si fa festa per don Fermo. Proteste per la pericolosità della Sp51
12.09.2017 - 30 anni fa/26: destino incerto per Villa Cioja, mentre Maldini sogna un ufficio postale a Rogoredo. Don Fermo vice parroco
24.08.2017 - 30 anni fa/25: Cassago spera di avere le reliquie di S.Agostino. L'estate non ferma la ''nera'' tra aggressioni e strane 'scoperte'
11.08.2017 - 30 anni fa/24: Maldini tira dritto sull'idea di ''Città Brianza''. A Villa Cioja (Missaglia) si insedia la biblioteca e forse gli Alpini
26.07.2017 - 30 anni fa/23: incidenti mortali sulla 'Santa', a Casatenovo la protesta. Poche iscrizioni, scuola di Cortenuova a rischio
04.07.2017 - 30 anni fa/22: ottava rapina in due anni alla 'Posta' di Sirtori A Missaglia comitato per ''salvare'' il Monastero dal degrado
15.06.2017 - 30 anni fa/21: sgominata banda di rapinatori e 5° assalto all'ufficio postale di Monticello. Ancora polemiche sulla nuova caserma dei carabinieri a Casatenovo
16.05.2017 - 30 anni fa/20: quasi conclusa la caserma dei Carabinieri, che fine farà quella a Missaglia?
23.04.2017 - 30 anni fa/19: Cassago vota un odg per salvare il ''besanino''. Nozze Vismara-De Benedetti e Maldini lancia la Città Brianza
05.04.2017 - 30 anni fa/18: cantiere della piscina fermo, minoranze critiche. A Cortenuova si progetta la nuova strada al servizio della zona industriale
10.03.2017 - 30 anni fa/17: fermo il cantiere della piscina, preoccupazione tra i sindaci. L'amministratore dell'Agrati-Garelli 'fa chiarezza'
15.02.2017 - 30 anni fa/16: timori per le sorti dell'Agrati-Garelli, confronto tra i sindaci e l'azienda. Settimo ''colpo'' alla Posta di Maresso
18.01.2017 - 30 anni fa/15: l'Agrati-Garelli annuncia 159 esuberi. Ritardo sui lavori per la piscina e a Cremella problemi con i...visoni
01.01.2017 - 30 anni fa/14: il 1986 ''si chiude'' con una rapina alle Poste di Monticello e una banda dedita allo spaccio sgominata dai CC
06.12.2016 - 30 anni fa/13: ipotesi scuola di musica a V.Mariani, mentre a Missaglia si insedia un aeroporto. Un ''giallo'' alla Grande Casa
17.11.2016 - 30 anni fa/12: in forse il centro alla Colombina, residenti sul ''piede di guerra''. A Barzanò timori per la chiusura dell'USSL
14.10.2016 - 30 anni fa/11: a Casatenovo polemiche per l'acqua...rossa e le minoranze criticano il Prg. Furti e arresti riempiono le cronache
21.09.2016 - 30 anni fa/10: a Campofiorenzo il cardinal Martini inaugura la nuova chiesa. Rapina in villa e un 18enne muore in un sinistro
27.07.2016 - 30 anni fa/9: guasto alla rete idrica, Casatenovo senza..acqua. A Barzanò il preside va in pensione e Monticello lavora al Prg
02.07.2016 - 30 anni fa/8: che futuro per il Monastero di Missaglia? Nuova area industriale a Cortenuova e a Casatenovo in scena il Palio
12.06.2016 - 30 anni fa/7: ''La Colombina chiede un centro sociale. Al via i lavori per le piscine, a Besana timori per le sorti del 'Viarana'
13.05.2016 - 30 anni fa/6: la ''banda dei municipi'' colpisce anche a Viganò. A Casatenovo si lavora per salvare Villa Facchi e Villa Mariani
12.04.2016 - 30 anni fa/5: a Casatenovo preoccupa il traffico, oltre 2mila mezzi ogni ora sulla ''Santa''. Nuova ondata di furti e truffe
20.03.2016 - 30 anni fa/4: tenenza dei carabinieri, Merate e Casatenovo se la contendono. Barzanò, alle medie si può insegnare l'inglese
01.03.2016 - 30 anni fa/3: un ''fronte del no'' contro la Usmate-Nibionno. Riapre la biblioteca di Monticello, chiude l'Enel a Cremella
17.02.2016 - 30 anni fa/2: due banditi armati rapinano la BPL di Casatenovo. A Monticello preoccupa la collina, a Besana ''vertice'' sul treno
07.02.2016 - 30 anni fa/1: rapina in banca, furti e gravi incidenti stradali. La maggioranza casatese in crisi, al via la gara per la piscina
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco