Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 192.707.253
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/01/19

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 77 µg/mc
Valmadrera: n.d. µg/mc
Colico: 85 µg/mc
Moggio: 95 µg/mc
Scritto Sabato 24 novembre 2018 alle 13:58

Fratelli d'Italia: Mastroberardino nuovo coordinatore

Fratelli d'Italia Lecco presenta il nuovo coordinatore provinciale e le proposte parlamentari sul Decreto Sicurezza e Immigrazione. A giorni apertura della nuova sede provinciale a Valmadrera
Alla conferenza stampa di venerdì 23 novembre l'onorevole Alessio Butti, vicecoordinatore regionale di FDI Lombardia, ha presentato il nuovo coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia Lecco, l'architetto Fabio Mastroberardino, attualmente consigliere comunale di Calolziocorte. Il parlamentare lariano ha ricordato come questa nomina sia frutto del progetto lanciato da Giorgia Meloni su tutto il territorio nazionale di allargamento e apertura di Fratelli d'Italia a nuove energie, col fine di ricostruire un nuovo centrodestra che possa governare il Paese.

Alessio Butti e Fabio Mastroberardino

Fabio Mastroberardino ha ringraziato l'onorevole Butti per la costante presenza sul territorio lecchese e il coordinatore uscente, Giacomo Zamperini, per l'ottimo lavoro svolto in questi anni. Contestualmente alla sua nomina ha presentato il nuovo direttivo provinciale. I membri sono i seguenti: Enrico Castelnuovo per la città di Lecco, il sindaco Cesare Galli per la Valsassina, l'assessore oggionese Elena Ornaghi per la Brianza, Danilo Gentili per la Valle San Martino e Bruno De Bernardi per il Lago. A loro si aggiungono Giacomo Zamperini per i rapporti con la regione, Massimo Sesana per quelli con le associazioni, e gli universitari Stefano Albanese e Leonardo Valessina per il mondo giovanile.

L'on. Butti ha poi illustrato le proposte di FDI riguardanti il Decreto Sicurezza: in primis rendere la legittima difesa un principio assoluto, superando la discrezionalità attualmente prevista. Ha sottolineato inoltre come nel Decreto promosso dal Governo non ci sia nulla per quanto riguarda l'integralismo islamico: FDI propone che si introduca questo reato con l'espulsione per chiunque ne sia coinvolto. Altra proposta è l'introduzione di un esame che accerti la conoscenza della nostra lingua e della nostra storia per ottenere la Cittadinanza Italiana, insieme ad una dichiarazione di condivisione dei principi fondanti della nostra Costituzione. Altro tema importante è l'introduzione presso i tribunali di sezioni specializzate in mafie straniere, data l'esponenziale crescita del potere di quella nigeriana e quella cinese nei nostri territori, in base al principio "conoscere per poter combattere". Ultimo punto, un inasprimento delle pene per violenza o minaccia a pubblico ufficiale, e consentendo a tutte le forze dell'ordine di utilizzare i taser.
In conclusione l'On. Butti e Mastroberardino hanno comunicato l'apertura a breve della sede lecchese di Fratelli d'Italia a Valmadrera, che permetterà una migliore organizzazione in vista degli importanti appuntamenti elettorali della prossima primavera.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco