Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 192.771.235
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/01/19

Lecco: V.Sora: 87 µg/mc
Merate: 23 µg/mc
Valmadrera: 87 µg/mc
Colico: 75 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Mercoledì 28 novembre 2018 alle 15:05

Nibionno: in consiglio le tasse (invariate) e nuove regole per volontari e centro sportivo

Le tasse comunali a Nibionno rimangono le stesse anche per l'anno 2019. Agli ultimi punti all'ordine del giorno ma presumibilmente in cima alle priorità dei cittadini, la decisione è stata presa martedì sera il consiglio comunale, approvando uno dopo l'altra la conferma dell'addizionale IRPEF, dell'Imposta Municipale Unica (IMU) e del Tributo per i Servizi Indivisibili (TASI). "Come succede da anni, confermiamo l'importo di ogni tassa e imposta" ha detto soddisfatto il sindaco Claudio Usuelli. "Se non ce lo impone la manovra che stanno discutendo a Roma, continueremo a avere delle aliquote basse e necessarie per approvare il bilancio 2019 che presentiamo il mese prossimo" ha aggiunto l'assessore esterna alle risorse finanziarie e umane Casiraghi Marta.

Il consiglio comunale convocato a Nibionno

Del bilancio comunale i consiglieri ne hanno discusso anche all'inizio della seduta, ratificando la variazione adottata a ottobre dalla giunta. "Abbiamo avuto maggiori entrate per ventisette mila euro dal recupero IMU negli anni pregressi a cui è da aggiungere anche il contributo di circa diecimila euro da Costa Masnaga per la piattaforma ecologica a Cibrone" ha detto l'assessore Casiraghi. "Per quanto riguarda le spese, abbiamo utilizzato più di ventimila euro per il nuovo sistema di accesso alla piattaforma, poco meno di cinquemila per la sistemazione della scuola elementare e altre spese di manutenzione". Sul comparto di spesa più elevato, il nuovo sistema per il conferimento rifiuti, è intervenuto anche l'assessore all'ambiente Roberto Gemetto. "Da quando entrerà in vigore, a febbraio secondo le previsioni, avremo maggiore controllo così da verificare che non ci siano i soliti furbetti". Come già succede nelle vicinanze, l'accesso infatti, sarà riservato solo ai cittadini di Nibionno e Costa Masnaga che potranno entrarvi con la tessera sanitaria. Per le aziende dei due comuni invece, sarà preparata una tessera apposita. A chiudere la discussione, è arrivato il voto favorevole all'unanimità del consiglio comunale. Che si è ripetuto anche per il terzo punto all'ordine del giorno sulle variazioni al bilancio di previsione 2018-2020. "Per l'istallazione di nuove caldaie a scuola abbiamo ottenuto il contributo statale Conto Termico (che "incentiva interventi per l'incremento dell'efficienza energetica", favorendo la riqualificazione degli "edifici per migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo in tal modo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta" NdR), oltre al sostegno regionale per i contributi all'affitto e agli introiti per le concessioni edilizie. Per quanto riguarda le spese abbiamo stanziato più di ventimila euro per la manutenzione della scuola primaria e per il rifacimento dell'impianto comunale dell'aula comunale e del centro sportivo" ha spiegato l'assessore Casiraghi.

Da sinistra l'assessore Marta Casiraghi, il sindaco Claudio Usuelli, la segretaria dr.ssa Nunziata Campagna e l'assessore Roberto Gemetto

La parola è passata quindi all'assessore Puttini che ha introdotto l'esame di ciascuno degli altri punti all'ordine del giorno. Prima il nuovo regolamento dei servizi di volontariato, poi l'integrazione al nuovo regolamento del centro sportivo comunale località Tabiago e infine la modifica dello statuto e della convenzione del Consorzio Brianteo Villa Greppi di Monticello Brianza. Dopo aver riconosciuto il ruolo fondamentale rivestito dai volontari, "soprattutto per quanto riguarda il trasporto dei disabili e delle persone in difficoltà", l'amministratrice ha spiegato che nuove normative impongono di creare un registro dei volontari. "Abbiamo preso ispirazione dal bando Anci e da quanto hanno fatto altri comuni, scegliendo le parti che più si adattavano alla nostra realtà. Tutti i volontari saranno invitati a farne parte, ovviamente firmando la liberatoria sulla privacy". Con tutta una serie di previsioni sulle attività di volontariato, "gli si dà un quadro normativo più definito". Di nuovo regolamento si è parlato anche in riferimento al centro sportivo di Tabiago: "abbiamo modificato l'articolo 6, incentivando l'uso del campo sportivo anche per minori di diciotto anni". Vista la possibilità di camp estivi, destinati proprio ai ragazzi di questa fascia d'età, "è importante favorirne le attività anche nei periodi in cui non ci sono alternative all'oratorio" ha spiegato l'assessora Puttini. Sempre lei ha parlato dei cambiamenti all'interno del Consorzio Brianteo Villa Greppi di Monticello Brianza, che si "occupa di organizzazione di appuntamenti culturali e del trasporto degli alunni dell'omonimo istituto scolastico", dove si è registrata l'entrata del comune di Correzzana. "Porterà nuovi introiti e quindi risparmi per i comuni consorziati e un innalzamento del bonus già riconosciuto ai comuni che passerà dai 1000 euro attuali a 1500 nei prossimi mesi".

Prima di affrontare il tema delle tasse, ha parlato anche il sindaco nonché nuovo presidente della provincia di Lecco, spiegando che tra le altre facilitazioni promosse dalla provincia di Lecco ne è stata introdotta recentemente una nuova: "la possibilità di mettersi insieme per l'espletamento delle procedure dei consorzi pubblici e per l'assunzione di nuovo personale da inserire nell'organico comunale. D'ora in poi saranno le strutture provinciali a occuparsene in termini di bando, valutazione e accettazione".
L'astensione del sindaco, per manifesto conflitto di interessi, e il voto compattamente favorevole degli altri consiglieri ha chiuso la discussione.
Alessandro Pirovano
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco