Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 190.319.276
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/12/18

Lecco: V.Sora: 70 µg/mc
Merate: 70 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 65 µg/mc
Moggio: 71 µg/mc
Scritto Sabato 01 dicembre 2018 alle 14:59

Bulciago: cittadinanza civica ai bambini stranieri nati in Italia, la decisione del consiglio

L'assessore Puricelli e il sindaco Cattaneo
Cittadini di fatto ma non per legge, "i nati in Italia da genitori stranieri, minorenni, che risultino regolarmente soggiornanti e residenti a Bulciago" possono acquisire la cittadinanza civica. "Un atto simbolico del Comune di Bulciago, non previsto dalla normativa vigente con cui si richiamano i principi fondamentali della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo" è scritto nel regolamento approvato venerdì dal consiglio comunale di Bulciago. "Il 10 dicembre 1947 è stato siglata la dichiarazione universale dei diritti umani e il 20 novembre 1989 è stata approvata Convenzione sui Diritti del Bambino. Per unire il ricordo di queste due date importanti e per poterle declinare anche nel nostro presente, abbiamo voluto approvare un regolamento per dare quello che il nostro stato ancora non consente: la cittadinanza italiana ai bambini nati e cresciuti in Italia" ha detto la vicesindaca Puricelli, ribadendo come il regolamento del comune di Bulciago abbia una valenza simbolica per spingere le istituzioni nazionali a riformare le modalità di acquisizione della cittadinanza italiana. A giugno dell'anno scorso era approdata alla Camera la proposta di legge 2092 che chiedeva la modifica delle norme sulla cittadinanza, introducendo l'istituto dello ius soli nell'ordinamento italiano e beneficiando ragazzi e ragazze di origine straniera e cresciuti in Italia. Per loro, in attesa del "riconoscimento da parte dello Stato della cittadinanza italiana per coloro che nascono in Italia", il comune di Bulciago ha introdotto la cittadinanza civica che verrà riconosciuta a quanti rispettino i requisiti esplicitati nel regolamento. "È un piccolo gesto con cui vogliamo ribadire che siamo tutti uguali e che tutti facciamo parte della stessa comunità con gli stessi diritti" ha continuato la vicesindaca Puricelli.
Il regolamento della cittadinanza civica del comune di Bulciago segue quello simile adottato negli anni scorsi dal comune di Lecco e si aggiunge ai progetti di accoglienza dei richiedenti asilo, sul territorio comunale fin dall'anno scorso. "E' utile per evidenziare l'importanza di certi temi anche per la cittadinanza bulciaghese e per invitare a affrontarli con la testa e non con la pancia". O con la ruspa come spesso viene ripetuto.
A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco