Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 190.319.411
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/12/18

Lecco: V.Sora: 70 µg/mc
Merate: 70 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 65 µg/mc
Moggio: 71 µg/mc
Scritto Mercoledì 05 dicembre 2018 alle 14:47

A Monsignor Galbusera e Padre Godina il premio per la pace Fumagalli-Cazzaniga 2018

Sono trascorsi ventitre anni dalla morte della dottoressa Graziella Fumagalli di Casatenovo, che dopo aver conseguito con sacrificio la laurea e la specializzazione medica, aveva deciso di dedicare la propria vita ai più bisognosi, rimanendo vittima nell'ottobre 1995, di un assassinio a Merka in Somalia, nei pressi dell'ospedale Caritas che dirigeva.
In onore di Graziella Fumagalli e di Madre Erminia Cazzaniga, canossiana originaria di Sirtori uccisa a Timor Est nel 1999, il Comitato Lecchese per la Pace e la Cooperazione tra i popoli da anni sostiene i volontari, cooperanti, missionari del nostro territorio che spendono la propria vita al servizio della solidarietà, attraverso il conferimento di un premio, per far conoscere ai cittadini la bellezza di una vita spesa al servizio dei più bisognosi.
A questo proposito sono stati resi noti nelle ultime ore i vincitori del Premio 2018, scelti da una speciale commissione che ha valutato le candidature pervenute. Si tratta di Monsignor Gaetano Galbusera originario di Valaperta e vescovo in Perù e di Padre Arvedo Godina di Monticello, missionario dei Padri Bianchi in Malì, che verranno premiati il prossimo 8 dicembre durante il Concerto per la pace che si terrà presso il centro sportivo Bearzot di Sirtori con inizio alle ore 21.

MONSIGNOR GAETANO GALBUSERA
Vescovo del Vicariato Apostolico di Pucallpa, in Perù. Nella sua funzione di vescovo a Pucallpa si occupa di progetti che riguardano la scuola, l'oratorio, il sostegno ai bambini orfani e con disabilità, l'occupazione (con un laboratorio di falegnameria), la salute, la costruzione di un seminario e di nuove chiese.

-Motivazioni della Giuria: Per l'impegno profuso come vescovo a favore della popolazione più in difficoltà dell'area di Pucallpa, dove costituisce punto di riferimento in campo educativo e di promozione umana, con attenzione ai giovani e cura dei più poveri.


PADRE ARVEDO GODINA
Missionario attivo nel Mali, si occupa della formazione dei catechisti, che si inseriscono nelle comunità come uomini non solo di fede, ma anche di pace, e sono punti di riferimento per la vita civile del villaggio stesso. Inoltre è delegato ufficiale del Ministero di giustizia del Mali dal 2002 come supporto ai prigionieri, di ogni fede religiosa, del carcere di Bamako.

-Motivazioni della Giuria: Per il suo profuso impegno nell'opera di formazione dei catechisti, uomini e donne di Dio al servizio della loro comunità, e per l'opera di sostegno e amicizia con i detenuti della prigione centrale di Bamako.

Al termine del conferimento dei premi saranno presentati i progetti di cooperazione allo sviluppo vincitori del finanziamento 2018. Chiuderà la serata il concerto per la pace a cura del Coro Elikya, una realtà multietnica di circa 40 coristi di 16 nazionalità diverse, accompagnato da una formazione musicale di circa 10 elementi.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco