Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 192.771.602
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/01/19

Lecco: V.Sora: 87 µg/mc
Merate: 23 µg/mc
Valmadrera: 87 µg/mc
Colico: 75 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Domenica 09 dicembre 2018 alle 13:44

Casatenovo: 50 anni dopo, il mio personale ricordo della cerimonia di inaugurazione dell'Auditorium

Ildefonso Ghezzi
Primavera 1968.
Ci convoca don Angelo Grossi, il Prevosto di Casatenovo, e ci comunica che a Natale finalmente verrà inaugurato l’Auditorium e che, un’opera pagata e dedicata ai casatesi, non poteva che essere inaugurata con la partecipazione principale dei casatesi.
Il Coro S.Felicita, il coro del Paese, il coro della Parrocchia rappresentava allora il simbolo della partecipazione.
Cominciava così un’estate ed un autunno di prove con questi bambini che per la prima volta incontrano cantanti famosi che avevano calcato le scene dei principali teatri del mondo.
Bambini, tenori, soprani, tutti guidati dal grande Maestro Ghirardi che da poco aveva preso la guida del Coro della Chiesa di cui era anche organista.
“Petruccio e il Cavolo Cappuccio”, questo è il titolo dell’operina di Elisabetta Oddone che va in scena il 26 dicembre 1968 con un pienone da paura. Parenti, amici, cittadini, autorità, insomma tutto il Paese vero assiste all’inaugurazione.
Non c’erano i social né i cellulari, senza internet ma con un vecchio “passa parola”, quale manifesto e i volantini di sala stampati dal tipografo del paese, l’Auditorium mons.Pozzoni si è riempito di entusiasmo e partecipazione. Tutti orgogliosi di cantare, chi di ascoltare, chi semplicemente di partecipare ad un evento che rendeva Casatenovo il centro non solo del lavoro ma anche della cultura.
“BRAVO MAESTRO!!” che si sente chiaramente nella registrazione  del concerto pronunciato dal Prevosto, sancisce l’omaggio di Chiesa, Paese e Cittadini a chi culturalmente aveva pensato e ordito questo concerto istruendo bambine e bambini, ma anche cantanti famosi in un mix che ancora oggi fa venire i brividi a chi vi ha partecipato.
Questo è quello che ancora oggi sarebbe bello vedere in opera in questo 50° anniversario.  PARTECIPAZIONE, SOLIDARIETA’ e CONDIVISIONE!!
Ildefonso Ghezzi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco