Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 192.707.507
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/01/19

Lecco: V.Sora: 83 µg/mc
Merate: 77 µg/mc
Valmadrera: n.d. µg/mc
Colico: 85 µg/mc
Moggio: 95 µg/mc
Scritto Domenica 16 dicembre 2018 alle 11:56

A2, 12^ giornata: non si ferma la corsa della B&P Costa Masnaga

Undici vittorie in dodici gare: la B&P Autoricambi Costa Masnaga non si ferma e batte anche un osso duro come l'Itas Alperia Bolzano, al termine di una partita non facile, in cui il break a cavallo tra metà del terzo e dell'ultimo quarto ha permesso di scappare definitivamente, respingendo poi nel finale gli assalti delle ragazze di coach Sacchi, che non hanno mai mollato, arrivando fino al -7.

La cronaca

Quintetto tipico per Basket Costa nell'ultima partita casalinga dell'anno, che deve rinunciare a Vente (problema alla caviglia) e parte con Baldelli, Frustaci, Rulli, Picotti e Tibè. Pronti, via e Baldelli segna subito in penetrazione: dagli spalti l'invito all'iniziativa benefica TeddyBearToss viene accolto con entusiasmo e il primo canestro su azione viene salutato con una vera e propria pioggia di peluche che andranno a rendere un po' più felice il Natale dei bambini dei reparti di pediatra degli ospedali Sant'Anna di Como e Manzoni di Lecco. Ci pensa subito Fall, però, a smorzare il clima di festa, con una tripla che porta avanti Bolzano 2-3. Picotti risponde subito con la stessa moneta, poi infila due liberi e, grazie ad altri 4 punti di Rulli, Basket Costa confeziona il primo, importante break del match, 11-5 al 5'. Bolzano subisce l'aggressività difensiva e i raddoppi delle padrone di casa che, però, non riescono a far fruttare tutti i palloni recuperati. Così, Bungaite e un contropiede di Fall prima limitano il distacco, poi ancora Bungaite e Pobitzer addirittura operano il sorpasso, 16-17 al 10'. Spinelli apre il secondo quarto con un bel canestro e fallo, ma Bolzano vola con la tripla di Ruocco, un piazzato di Bungaite e un libero di Servillo, fino al 20-23. Qualche errore di troppo sotto canestro impedisce di tornare a contatto subito, con coach Pirola che si gioca anche la carta Discacciati per bucare la zona difensiva di Bolzano, oltre all'inserimento di Balossi. È una tripla di Picotti, però, a rompere il digiuno offensivo di Basket Costa, ma la reazione delle avversarie è immediata con Servillo e Cela che portano il risultato sul 23-27. Le padrone di casa non si perdono d'animo e confezionano un buon break di 12-2, grazie ad una rinnovata intensità difensiva, che produce diversi punti in transizione: Picotti, Spinelli, la tripla di Frustaci e un altro contropiede di Baldelli permettono a Basket Costa di volare a +6, 35-29 all'intervallo. Bungaite e un libero di Servillo aprono il terzo quarto, che rimane in sostanziale equilibrio fino al 25'. Poi Baldelli sfodera un super assist no-look per Rulli, che segna e subisce fallo, e le padrone di casa allungano sul 43-37. Bolzano prova a ricucire fino al -3 con un canestro in contropiede di Fall, ma poi subisce l'ondata delle padrone di casa. Picotti segna un canestro raccogliendo un pallone "dalla spazzatura", Tibè sfrutta bene l'assist di Rulli e un altro libero fissano il punteggio sul 52-44 al 30'. L'inizio dell'ultimo quarto è tutto di marca masnaghese, con la tripla di Longoni e il contropiede di Baldelli che siglano il +13, 57-44. Baldelli è on-fire e la sua tripla, insieme ad un bel canestro dopo rimbalzo offensivo di Spinelli, spingono Basket Costa al massimo vantaggio, 62-46. Bolzano non riesce a reagire e si aggrappa a Fall, l'unica a trovare la via del canestro in questi primi minuti dell'ultimo quarto. Spinelli e Baldelli non si fermano e al 35' il tabellone recita 66-50. Finita? Neanche per sogno, perché complice un momento di rilassatezza delle padrone di casa, Gualtieri guida il tentativo di rimonta insieme all'immancabile Fall. Bolzano si riavvicina fino al -7, 67-60, ma una tripla della capitana Michela Longoni mette finalmente in cassaforte il match. Finisce 72-64 e Basket Costa trova due punti fondamentali nella corsa verso le Final Eight di Coppa Italia.

Le interviste

Ecco le parole di coach Pirola al termine del match. Una vittoria importante in ottica Coppa Italia, soprattutto perché tutte le altre hanno vinto (a parte Crema che gioca oggi). "Credo ci manchi una vittoria. Il bello è che su tre match che ci rimangono, due sono scontri diretti. Ci si gioca tutto ora, prima e dopo Natale".

Bolzano ha saputo mettervi in difficoltà, anche Bungaite è stata spesso una spina nel fianco. Sei soddisfatto della prestazione? Era quella che ti aspettavi contro Bolzano? "In difesa abbiamo avuto coraggio, limitando le tre esterne come volevamo. Gioco-forza hanno avuto un po' più di spazio sulle interne, anche se ho in mente difese che sono ritornate anche su di loro. Quindi, direi che abbiamo condizionato il gioco come volevamo. In attacco non abbiamo invece convertito a dovere, complice palle perse ingenue e conclusioni in avvicinamento non realizzate".

Nel primo quarto la sensazione è stata di non aver raccolto quanto seminato con l'intensità difensiva e i raddoppi (diversi contropiedi non convertiti): il primo break poteva essere più ampio e poi avete subito il ritorno di Bolzano. "Nel primo tempo abbiamo recuperato molti palloni, mandandole in difficoltà, ma nonostante tutto l'abbiamo chiuso in svantaggio. Gli errori in attacco ci hanno poi fatto scendere di livello anche in difesa, prendendo dei canestri dall'angolo che dovevamo chiudere".

Nell'ultimo quarto, invece, sul 66-50 le ragazze pensavano che il match fosse già chiuso e c'è stato un calo di concentrazione? "Si, sul +16 a 5' dalla fine ci siamo rilassate. Quindi bene quei 10' (parziale di 23-13 tra il 25' e il 35', ndr) in cui siamo andate via ancora grazie alla difesa e poi quel passaggio a vuoto di 2-3 minuti che, per fortuna, non ha condizionato la gara".

Adesso la trasferta di Alpo: come interpretarla considerando anche il finale amaro nei playoff della scorsa stagione? "Energia, motivazione, voglia, abbiamo dentro tanto che deve essere incanalato nel modo giusto: ci stiamo studiando".

 

Tabellino

B&P Autoricambi Costa Masnaga - Itas Alperia Bolzano 72-64 (16-17; 35-29; 52-44)

B&P Autoricambi Costa Masnaga: Discacciati, Colognesi ne, Allevi ne, Longoni 9, Frustaci 3, Rulli 13, Balossi, Baldelli 18, Spinelli 9, Picotti 14, Tibè 6, Vente ne.

Rimbalzi: Picotti 7, Rulli e Spinelli 6.

Assist: Baldelli e Longoni 5, Rulli 3.

Itas Alperia Bolzano: Servillo 4, Mancabelli, Cela 9, Fall 16, Bernardoni, Gualtieri 11, Bungaite 10, Pobitzer 10, Desaler 1, Ruocco 3.

 

PH: Marco Loi

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco