Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 196.878.629
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 07/03/19

Lecco: V.Sora: 63 µg/mc
Merate: 75 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 47 µg/mc
Moggio: 97 µg/mc
Scritto Sabato 22 dicembre 2018 alle 13:50

Missaglia: servizi conferiti a Retesalute per un lustro. Via libera unanime dal consiglio

Il sindaco Crippa e l'assessore Pozzi
Conferimento della gestione dei servizi sociali a Retesalute per cinque anni, sino al 2023. Anche il consiglio comunale di Missaglia è stato chiamato venerdì sera a dare il via libera all'atto discusso di recente dall'assemblea dei sindaci aderenti all'azienda speciale.
A differenza di altre amministrazioni che hanno preferito procedere con un affidamento dalla durata limitata - come hanno fatto ad esempio Merate e Monticello - il consiglio comunale missagliese si è espresso all'unanimità per un conferimento quinquennale, poichè ''la fiducia nei confronti dell'azienda speciale da parte nostra non è mai venuta meno''.
A questo proposito l'assessore ai servizi sociali e vicesindaco Laura Pozzi ha ricordato la scelta assunta nel 2013 - a pochi mesi dalla vittoria elettorale - di aderire a Retesalute, conferendole mano a mano, gran parte dei servizi sociali.
A partire dall'assistenza educativa-scolastica, per la quale nell'anno che sta per terminare il Comune missagliese ha stanziato ben 110mila euro, stante la maggiore necessità presentatasi rispetto al passato, con un forte incremento in termini di bisogni da parte dell'utenza. Nel 2014 Missaglia ha conferito a Retesalute l'assistenza domiciliare a disabili e anziani, sino al passaggio graduale di altri servizi che nell'anno che sta per cominciare saranno complessivamente dodici. Quasi tutti insomma, ad eccezione della tutela minori, ambito che l'amministrazione missagliese ritiene di poter continuare a gestire in proprio, grazie alla presenza di una équipe ormai affiatata che può contare anche su una figura psicologica che funge da supporto sia per i ragazzi, sia per gli studenti delle scuole primarie e medie.

I consiglieri di minoranza e di maggioranza

''Nel 2019 conferiremo a Retesalute anche il progetto giovani'' ha proseguito l'assessore Pozzi, tracciando un bilancio positivo di questo rapporto con l'azienda speciale, che due anni fa ha consentito di dare vita ad una nuova figura, quella dei ''custodi sociali'', volontari/e che si recano al domicilio delle persone anziane per dar loro un sostegno dal punto di vista relazionale. C'è poi un ulteriore servizio in fase di sviluppo che è il Presst del casatese, a seguito dell'accordo stipulato da Missaglia con Casatenovo, Monticello, Asst, Ats e Retesalute appunto.
''Nel 2019 destineremo 418mila euro all'azienda speciale, una cifra importante e superiore rispetto a quella di quest'anno'' ha aggiunto l'assessore Laura Pozzi, ribadendo che al di là delle recenti polemiche, anche per l'amministrazione missagliese ''Retesalute è essenziale. Si può sempre fare meglio, ma la cifra che eroghiamo significa che noi in questo progetto crediamo''.
L'amministratrice missagliese ha poi dato lettura della missiva inviata alla nostra testata dal sindaco di Merate - nonchè presidente dell'assemblea dei sindaci di Retesalute - Andrea Massironi, di cui ha detto di sottoscrivere ogni singola parola.

Foto di gruppo finale con tutti i consiglieri presenti alla seduta pre-natalizia

''Sono convinta che ognuno possa agire come meglio crede, ma noi stasera conferiamo i servizi per cinque anni, per dare sicurezza e stabilità all'azienda. Questa per noi è la dimostrazione palese del sostegno che vogliamo dare'' ha concluso Laura Pozzi.
Una posizione condivisa dai colleghi di minoranza del gruppo Per Missaglia e Frazioni con il consigliere Rossano Casiraghi che si è detto favorevole rispetto all'ingresso dei quattro comuni oggionesi - Sirone, Ello, Oggiono e Nibionno - deliberato nei giorni scorsi dall'assemblea dei soci. ''Siamo d'accordo con il conferimento quinquennale dei servizi, a dimostrazione di un pieno appoggio all'attività dell'azienda speciale'' ha concluso.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco