Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 197.235.584
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 07/03/19

Lecco: V.Sora: 63 µg/mc
Merate: 75 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 47 µg/mc
Moggio: 97 µg/mc
Scritto Venerdì 11 gennaio 2019 alle 08:08

Casatenovo: pronte le dichiarazioni dei redditi dei consiglieri (anno 2017). Paleari scalza dal primo posto il sindaco Galbiati

Sorpresa nelle dichiarazioni dei redditi dei consiglieri comunali di Casatenovo relative all'anno di imposta 2017 e consultabili da ieri mattina presso l'ufficio segreteria del municipio di Piazza della Repubblica. La prima posizione della classifica, solidamente mantenuta per anni dal sindaco Filippo Galbiati, è infatti occupata da Marcello Paleari. Il consigliere di minoranza del gruppo Più Casatenovo, di professione avvocato, ha infatti dichiarato 117.442 euro, una Jeep Cherockee, oltre alla proprietà piena e alla nuda proprietà di due fabbricati. E' dunque il legale originario di Casssina de' Bracchi al vertice di questa curiosa classifica che proponiamo tradizionalmente tra la fine e l'inizio di ogni anno, dopo aver ''spulciato'' la documentazione fiscale depositata come da regolamento presso gli uffici comunali.

Da sinistra Marcello Paleari, Filippo Galbiati, Marco Pellegrini e Guido Pirovano

Scivola quindi al secondo posto il primo cittadino. Medico presso l'ospedale Niguarda di Milano, Galbiati ha infatti dichiarato 89.075 euro - in lieve calo rispetto all'anno di imposta 2016 - la proprietà di un immobile, una vettura Toyota Yaris ibrida e uno scooter Geopolis Peugeot.
Medaglia di bronzo, esattamente come lo scorso anno, per il capogruppo di Più Casatenovo Marco Pellegrini, con 61.124 euro, in linea con la precedente dichiarazione. Il funzionario di banca ha inoltre inserito nel suo ''fascicolo'' la comproprietà di un'abitazione con pertinenza, un terreno, quattro box e tre autovetture (Mini Cooper D, Hyundai Tucson e Renault Clio). Infine un pacchetto di 3643 azioni di Banca Popolare di Milano.

La tabella che riassume i redditi dichiarati nel 2017 dai consiglieri di Casatenovo

A seguire c'è Guido Pirovano. Ricercatore presso una società milanese, l'assessore ai lavori pubblici ha dichiarato un reddito di 56.815 euro, oltre alla comproprietà di un appartamento, mentre il consigliere di Persone e idee, nonchè presidente della consulta frazioni, Gaetano Caldirola nel 2017 ha dichiarato un reddito pari a 42.144 euro, oltre ad un'abitazione (in comproprietà) e un parco autovetture composto da una Fiat Multipla e da una Panda. Il collega di gruppo Dario Brambilla - assessore esterno al bilancio - ha invece dichiarato 36.994 euro - in lieve aumento rispetto al 2016- oltre alla proprietà al 50% di due fabbricati, a quella di una Renault Scenic del 2007 e ad un pacchetto di azioni Enel.

Gaetano Caldirola, Dario Brambilla, Agostino Galbusera ed Enrica Baio

Una posizione più in basso c'è Agostino Galbusera (consigliere di maggioranza residente a Valaperta) con 36.313 euro, somma di poco superiore a quella dichiarata tre anni fa. Tra i beni mobili indicati nel suo fascicolo troviamo una Fiat 500 L immatricolata nel 2014 e la comproprietà di due terreni e di un bosco ceduo.
In lieve calo rispetto all'anno precedente, la dichiarazione di Enrica Baio, consigliere comunale di maggioranza ed ex dirigente amministrativo dell'istituto superiore Graziella Fumagalli. E' pari a 33.623 euro la somma indicata nella documentazione fiscale dall'esponente di Persone e idee, oltre alla comproprietà (al 50% e solo per alcuni mesi del 2017) di un fabbricato.

Fabio Crippa, Marta Comi, Daniele Viganò e Alfio Sironi

Di poco staccato c'è Fabio Crippa, assessore a istruzione e servizi sociali. Esperto nel campo della formazione, nel 2017 il suo reddito è stato pari a 32.162 euro, in calo rispetto all'anno precedente. Nella documentazione depositata presso l'ufficio segreteria del municipio figurano inoltre la comproprietà di due fabbricati e di un terreno, oltre che di una Toyota Avensis e di una Yaris. C'è poi il vicesindaco e assessore all'urbanistica Marta Comi. Il suo reddito nel 2017 è stato pari a 29.789 euro, di poco superiore rispetto all'anno precedente; nel fascicolo fiscale vi è indicata poi la proprietà di un'abitazione con box, di una Fiat Punto e di una Panda. La segue Daniele Viganò, esponente della maggioranza, con un reddito pari a 29.593 euro. Completano la dichiarazione del consigliere comunale di Rogoredo una Renault Clio del 2011, la comproprietà di un appartamento e di due box.

La classifica stilata sulla base dei redditi dichiarati

Guadagna posizioni rispetto allo scorso anno il capogruppo di Persone e idee Alfio Sironi, insegnante di professione, con un reddito complessivo di 22.337 euro e la proprietà di una Toyota Yaris. Poco più sotto, scorrendo la classifica, c'è Loana Trevisol, ex esponente e capogruppo del Movimento Cinque Stelle dimessasi nei mesi scorsi (le è subentrato il collega Christian Perego ndr). Psicologa ed esponente del CdA di una cooperativa, ha dichiarato 21.124 euro (somma di poco superiore a quella del 2016), oltre alla proprietà di un'abitazione.

Loana Trevisol, Rosanna Rampin, Sara Nannini e Marta Picchi

La consigliera forzista Rosanna Rampin, membro del gruppo Più Casatenovo, ha invece dichiarato 18.882 euro, oltre ad una partecipazione societaria, alla proprietà di cinque vetture (due Fiat Punto, una Panda, una New Bettle e una Mercedes Classe A) tutte ad uso scuola guida e di un appartamento con box doppio. La segue Sara Nannini, consigliere di maggioranza che nel 2017 vantava un reddito complessivo pari a 16.029 euro (leggermente inferiore all'anno precedente), oltre ad una Fiat Panda e alla nuda proprietà di un fabbricato.
C'è poi Marta Picchi: esperta in pianificazione urbana e politiche territoriali, l'assessore ad ambiente, cultura e sport ha dichiarato un reddito di 15.908 euro - esattamente come l'anno prima - e la comproprietà di un'abitazione con relativa pertinenza.

Barbara Beretta, Marinella Maldini e Monica Penati

Veniamo ora alle ultime posizioni. Barbara Beretta di Più Casatenovo (13.041 euro dichiarati), ha inserito nella documentazione anche due vetture (un Maggiolone del 1973 e una Opel Corsa del 2009), oltre al comodato d'uso di un'abitazione e una partecipazione societaria. Marinella Maldini, dipendente pubblica in pensione, consigliere provinciale delegata all'istruzione e neo segretaria del PD lecchese ha dichiarato 13.041 euro, un appartamento e una Volkswagen Touran del 2008, mentre il collega di Persone e Idee, . Fanalino di coda della classifica - come gli anni scorsi - la giovane Monica Penati; avvocato in uno studio milanese, l'esponente della maggioranza nel 2017 ha dichiarato 3.624 euro e la proprietà di una Toyota Yaris.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco