Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 194.858.913
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/02/19

Lecco: V.Sora: 59 µg/mc
Merate: 27 µg/mc
Valmadrera: 55 µg/mc
Colico: 50 µg/mc
Moggio: 93 µg/mc
Scritto Domenica 13 gennaio 2019 alle 16:44

Basket, A2: Basket Costa batte Castelnuovo Scrivia

diddscalia
La B&P Autoricambi Costa Masnaga parte con un quintetto atipico, condizionato anche dall’assenza di Picotti. Baldelli, Longoni, Frustaci, Rulli e Vente iniziano la gara contro Corradini, Pieropan, Salvini, Colli e Stoiedin. Rulli dimostra subito di avere la mano caldissima: 5 punti consecutivi per spingere Basket Costa sul 2-5. Baldelli con due liberi, Vente (dalla lunetta e da sotto) trascinano le pantere sul +6, 4-10. Prima mini fuga subito annullata però, dalla reazione di Castelnuovo, che rimette il naso avanti con un parziale di 8-2 dopo una tripla di Pieropan, 13-12. Rulli appoggia a canestro per il -1, ma Pieropan (top scorer delle piemontesi in stagione) segna sei punti consecutivi che, sommati al tiro in sospensione di Colli, portano al massimo vantaggio interno, 23-14 al 10’. Basket Costa fatica a trovare la quadra in attacco contro le difese a zona di Castelnuovo e le palle perse arrivano in serie, purtroppo. Tibè apre positivamente il secondo quarto: Canova risponde subito dalla lunga e porta le padrone di casa al massimo vantaggio 26-16.Basket Costa fatica a rimbalzo e non riesce a limitare le palle perse, ma Balossi replica subito dalla lunga e prova a suonare la carica, imitata immediatamente da Baldelli, 26-21 al 14’. Le percentuali non salgono, ma sono brave le pantere a restare attaccate al match. Stavolta è Vente ad essere protagonista, con un libero e un buon tiro da sotto: Rulli segna in sospensione e si arriva fino al -2, 28-26. Un canestro di Corradini e due liberi di Discacciati fissano il punteggio sul 30-28 al 20’. Il terzo periodo si apre con due punti a testa per Salvini e Corradini, inframezzati ad un canestro di Baldelli, ben servita da Frustaci, 34-30. Pieropan prova a far volare Castelnuovo con una tripla, ma Tibè con un canestro da sotto e Rulli (due punti dopo rimbalzo offensivo e due liberi) riaprono completamente il match, 37-38 al 25’. Canova buca ancora la retina da tre punti e punisce le rotazioni un po’ lente in difesa delle pantere, ma Rulli, ispirata da Frustaci pareggia immediatamente, 40-40. Ed è il solito e inedito duo Frustaci-Rulli che guida Basket Costa sul +4, 40-44 al 27’. Stavolta è Castelnuovo a sbagliare fin troppo, cominciando a sentire la pressione di dover vincere per forza: Baldelli dalla lunetta ne approfitta e fa 2/2, poi Rulli trova il coniglio dal cilindro e allunga ancora, 40-48. Le padrone di casa sono in confusione totale e in attacco ci capiscono ben poco. Frustaci fa coast-to-coast a 6” dalla fine e lascia partire una parabola che si infila a canestro, nonostante il contatto: le pantere volano sul +10, 40-50. L’ultimo quarto parte finalmente con una tripla: è la capitana Longoni a sbloccarsi, trovando solo la retina dopo una buona penetrazione di Spinelli. Pieropan mette un libero per fermare l’emorragia offensiva di Castelnuovo, ma la serata magica di Rulli (22 punti e 9/11 al tiro) continua e Basket Costa si ritrova avanti di 14, 41-56 al 32’. Balossi gioca con grande personalità e trova un tiro dalla media che allunga ancora la forbice, mentre Spinelli e Tibè fanno legna sotto canestro (20 rimbalzi in due). Castelnuovo sembra subire passivamente l’inerzia che si è spostata completamente nelle mani delle pantere e coach Pozzi è costretto a chiamare time-out per provare a scuotere la squadra. I risultati che arrivano dagli altri campi, però, condannano le piemontesi a vincere obbligatoriamente per poter agguantare la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia, visto il blitz positivo di Moncalieri sul campo dell’Itas Alperia Bolzano. Una notizia che non mette certo serenità a Castelnuovo, che non riesce ad approfittare nemmeno del blackout offensivo di Basket Costa nell’ultimo parziale: al 37’, infatti, le pantere sono ancora avanti 46-58 nonostante non siano riuscite a trovare la via del canestro per cinque minuti consecutivi. Così, a mettere il punto esclamativo sulla vittoria arrivano cinque e quattro punti a testa per Baldelli e Longoni, che sigillano il definitivo 47-67 con cui la B&P Autoricambi Costa Masnaga coglie il successo numero 13 in campionato, su un campo tradizionalmente ostico e complicato.

Le interviste
Ecco le dichiarazioni di coach Gabriele Pirola al termine del match. Un primo tempo complicato, per via delle troppe palle perse, qualche rimbalzo di troppo concesso e le basse percentuali al tiro, poi un secondo tempo da 39-17 e tante altre cose buone. "Una vittoria di tutto il gruppo: ognuna ha fatto la sua parte".
È una vittoria della personalità che tu tanto auspicavi ieri? "Sì, perché dopo aver iniziato bene, abbiamo preso una tempesta di canestri che poteva far davvero molto male, ma nel secondo quarto abbiamo cominciato a ricostruire. Poi, costantemente, siamo riuscite ad aumentare il divario. Brave a restare mentalmente sui binari giusti anche quando Castelnuovo ha provato ad alzare ancora di più l'intensità, controllando poi il punteggio fino alla fine".
Cosa ha fatto la differenza nel secondo tempo? "La differenza, in realtà, l'abbiamo fatta nel secondo quarto, chiuso a soli due punti di distacco dopo il loro break nei primi dieci minuti, adeguandoci difensivamente alle nostre avversarie. Abbiamo controllato di più i rimbalzi e giocato con maggior ordine in attacco".
L'assenza di Picotti si è fatta sentire? "Sì, perché Martina ha delle caratteristiche particolari e preziose per noi, ma chi l'ha sostituita si è fatta valere molto bene".
Vincere aiuta sotto ogni aspetto e vi darà la carica per affrontare con grande entusiasmo i prossimi due scontri diretti? "C'era una bella concentrazione oggi in campo: tutte hanno provato a stare sul pezzo. Dobbiamo continuare a giocare con sicurezza e personalità, trovando ancora più fiducia nelle soluzioni che sappiamo mettere in campo. Contro Crema e Moncalieri non servirà troppa adrenalina, quanto piuttosto un lavoro sui dettagli oltre che di sostanza e nei momenti chiave bisognerà metterci quel qualcosa in più che ci può consentire di portare a casa i due punti".

Tabellino
Castelnuovo Scrivia - B&P Autoricambi Costa Masnaga 47-67 (23-14; 30-28; 40-50)

B&P Autoricambi Costa Masnaga: Frustaci 8 (4/6, 0/1); Rulli 22 (7/8, 2/3); Baldelli 13 (2/5, 1/6); Vente 6 (2/6); Longoni 7 (2/4, 1/6); Discacciati 2 (0/1 da 3pt); Colognesi ne; Balossi 5 (1/2, 1/2); Spinelli (0/3, 0/1); Picotti ne; Tibè 4 (2/7). All. Pirola
Rimbalzi: Spinelli 13, Baldelli 9, Rulli 8, Tibè 7
Assist: Baldelli 5, Rulli e Frustaci 3

Castelnuovo Scrivia: Claudia Colli 5; Salvini 8, Stoiedin, Pieropan 18, Corradini 4, Repetto ne, Martelliano 1, Carolina Colli 2, Serpellini, Bernetti ne, Quintiero ne, Canova 9.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco