Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 194.982.649
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/02/19

Lecco: V.Sora: 59 µg/mc
Merate: 27 µg/mc
Valmadrera: 55 µg/mc
Colico: 50 µg/mc
Moggio: 93 µg/mc
Scritto Martedì 22 gennaio 2019 alle 12:17

Casatenovo: dopo un anno di stop torna la Fiaccolata dei 5 Oratori. La meta? Barcellona

Poco più di mille chilometri per un'avventura da vivere nel segno della bellezza. E' questa la proposta della pastorale giovanile di Casatenovo, con le sue cinque parrocchie, a tutti i ragazzi e i giovani a partire dalla 3° media e fino agli adulti.
Dopo l'esperienza positiva delle fiaccolate comunitarie, da Roma, Cracovia, Assisi ed Amatrice, la prossima estate i giovani casatesi si metteranno in cammino da Barcellona.

Don Andrea Perego, responsabile della pastorale giovanile di Casatenovo

"Esperienze di questo tipo sono occasioni preziose, che formano per la vita. E anche la Fiaccolata 2019 è una proposta che fa parte del cammino formativo dei nostri ragazzi. Per noi è un sogno, un desiderio, che i nostri ragazzi vivano questa esperienza forte ed aggregante, con l'obiettivo di dare uno slancio forte alla comunità giovanile di Casatenovo", ha ricordato don Andrea Perego, durante l'incontro di presentazione della Fiaccolata 2019 di domenica sera. In Casa del Giovane, presso l'oratorio San Giorgio, una piccola folla di ragazzi, genitori e volontari dei cinque oratori, si è riunita per ascoltare i dettagli della proposta formulata in questi mesi dall'equipe di pastorale giovanile con la collaborazione di un'equipe creata ad hoc per l'occasione.

Alcuni dei volontari che stanno mettendo a punto il programma e l'organizzazione della fiaccolata

"La fiaccolata unisce allo sforzo fisico la testimonianza di un valore condiviso, testimoniando la l'essere cristiano tramite il passaggio della fiaccola, cioè la luce della fede. Vivere e partecipare ad una fiaccolata è segno di fede, comunione e cammino", ha spiegato il vicario della pastorale giovanile casatese. "Perché la fiamma della fiaccola non si spenga, occorre mettersi in ascolto del Vangelo. La fiaccola ci ricorda che la fede è un dono che abbiamo ricevuto e non possiamo trattenere. Dobbiamo condividerlo. La fiaccola passerà di mano in mano: non si crede da soli, ma la fede è sempre condivisione di vita, fierezza di appartenere ad una comunità di fratelli, una Chiesa. E poi, ciascuno di noi è chiamato a percorrere un cammino, verso la felicità e verso gli altri".

Chiarito il senso profondo dell'esperienza, i volontari dell'equipe Fiaccolata hanno poi illustrato il punto di partenza del percorso.
La cittadina spagnola sulle rive del Mediterraneo è infatti meta di tantissimi turisti, attratti dai suoi tesori nascosti e dalle sue bellezze. E proprio la bellezza sarà il filo rosso che legherà le varie tematiche e i vari momenti dell'esperienza, in una "#RoadtoBarca che sa un po' di Champions League", hanno scherzato i volontari. "A Barcellona troviamo la Sagrada Familia, simbolo della bellezza della fede; la Rambla, simbolo della bellezza del divertimento e della sua forza; Park Guell, la bellezza dell'armonia tra uomo e Dio e anche Barceloneta, la spiaggia, simbolo della bellezza dell'accoglienza senza limiti".

Se nei giorni trascorsi a Barcellona i ragazzi potranno vedere dal vivo questi luoghi simbolo, nei mesi precedenti saranno invece organizzati incontri ad hoc per permettere a tutti i partecipanti di approfondire la tematica della bellezza nelle sue quattro sfaccettature.

Simone Vergani e Alessio Colombo

"Alla corsa ci prepareremo non solo allenando il corpo, con incontri di preparazione atletica nei mesi di giugno e luglio, ma anche la mente. Il 14 marzo approfondiremo la tematica della bellezza della fede, rappresentata dalla Sagrada Familia, con un incontro in cui i ragazzi potranno riflettere sulla santa messa. Durante la settimana di vita comunitaria, invece, rifletteremo sul tema dell'accoglienza, simboleggiato da Barceloneta: la spiaggia è il primo luogo in cui arriva chi ha bisogno. Ospiteremo un attore senegalese, Mohamed Ba, che ci racconterà con il suo spettacolo teatrale la sua storia. Sulla Rambla ci si diverte, lo sappiamo. Ma ci si può divertire in un modo diverso? Durante un lunedi del corso animatori vivremo un'esperienza di cena al buio con l'istituto dei ciechi, imparando la fiducia e la condivisione. Infine, sempre a maggio, ci aspetterà una camminata speciale. Per apprezzare l'armonia e la bellezza della natura, tra Dio e uomo, andremo in notturna ai Resinelli. Quando saremo a Barcellona, riconosceremo questi luoghi, di cui abbiamo già fatto esperienza durante gli incontri", hanno spiegato i volontari dell'equipe.

"Ci saranno poi altre iniziative che ci permetteranno di raccogliere fondi: sabato e domenica 9 e 10 febbraio, dopo le S.Messe ci sarà la raccolta delle prenotazioni delle arance, che potranno essere ritirate in oratorio oppure saranno poi consegnate a domicilio sabato 16 e domenica 17 febbraio. Il 9 marzo ci sarà la cena per tutte le famiglie in oratorio San Giorgio mentre il 1 maggio una camminata gastronomica con degustazione passando per i cinque oratori", hanno concluso i volontari, lasciando spazio a qualche info organizzativa.


La fiaccolata si svolgerà dal 25 al 31 agosto e potranno partecipare tutti i nati dal 2006. Tutti i partecipanti saranno divisi in due turni, notte e giorno, che permetteranno alla fiaccola di non spegnersi mai e di continuare a correre. Si riposerà nei punti sosta, oratori o palestre, con materassino e sacco a pelo, mentre il gruppo cucina si occuperà del ristoro. Oltre ai ragazzi, sono attesi anche tutti gli adulti che vorranno partecipare nella gestione della cucina o come equipaggi di auto e moto per accompagnare la fiaccola.

"La speranza è che Barcellona, così affascinante e luccicante, possa aiutare i nostri giovani a formare una coscienza ed una umanità matura per il futuro", ha concluso don Andrea.

Iscrizioni dal 14 maggio. Per info o per la possibilità di partecipare come sponsor clicca QUI
L.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco