Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 198.982.738
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Sabato 09 febbraio 2019 alle 18:43

Viganò: l'ex parroco don Pier Mario ospite alla messa nella festività di Santa Apollonia


Il rito di accensione del pallone da parte di don Pier Mario Valsecchi

Sabato 9 febbraio a Viganò, in occasione della festa di Sant'Apollonia, si è celebrata la tradizionale messa in omaggio alla patrona (insieme a San Vincenzo) della parrocchia.

Al centro il parroco don Enrico Baramani

I fedeli si sono così presentati in chiesa alle ore 10 per partecipare alla liturgia solenne, celebrata quest'anno da don Pier Mario Valsecchi, incaricato diocesano per la pastorale scolastica nonchè ex parroco del paese. Durante l'omelia, il sacerdote ha fatto riferimento alla storia della santa per trarne un importante insegnamento che sta alla base della filosofia cristiana.

"È bello essere qui tra voi per questa festa di Sant'Apollonia; io cercherò di fare un bel discorso sulla parola che magari può aiutarci e aprirci a vivere. La vergine Apollonia è vissuta tanti anni fa, intorno al 250 ad Alessandria d'Egitto. Quelli erano anni abbastanza tranquilli per quanto riguarda le persecuzioni cristiane in ambito imperiale, ma ogni tanto c'erano percussioni locali. Ce ne parla in una lettera viva e forte Dionigi (Dionisio), il vescovo di allora di Alessandria. Durante queste persecuzioni locali viene presa di mira anche questa donna 40enne, Apollonia: viene minacciata, vogliono costringerla a ripudiare la sua fede, ma lei si rifiuta e subisce il martirio. Qualcuno potrebbe pensare che queste siano cose del passato, ma il papa dice che ci sono più martiri adesso che in quei secoli. La parola che abbiamo ascoltato ci invita quindi a fare un passo in avanti: Apollonia ha fatto così per non abbandonare Gesù, ha vissuto la sua testimonianza di fede, speranza, amore. Ma a noi non è stata donata la libertà per assecondare il nostro egoismo, siamo liberi per amare! Essere cristiani non è una serie di osservanze, ma è amare, è incontrare Gesù. È lui che ci rende capaci di fare della nostra vita un dono d'amore. Occorre risvegliarsi da questo torpore che opprime le nostre società, bisogna risvegliarsi nella parola di Dio. La vita senza amore è vuota, triste; solo con l'amore si vive una vita gioiosa, armoniosa, anche per insegnare alle nuove generazioni" ha detto don Pier Mario.

Dopo la comunione, al termine della messa, i fedeli sono rimasti in chiesa per assistere all'accensione del pallone. Questo, come ha spiegato don Enrico Baramani, attuale parroco di Viganò, simboleggia il martirio e vuole ricordare le gesta di Sant'Apollonia.

Una volta bruciato il pallone, la messa si è conclusa con la benedizione impartita da don Pier Mario mentre una volta terminata la celebrazione, i fedeli hanno avuto la possibilità di baciare la reliquia.

La messa però, è stata solo l'evento di apertura della festa di Sant'Apollonia, che continuerà domani con bancarelle, la pesca di beneficenza tante iniziative organizzate dal Comune e dalle associazioni viganesi e, ovviamente, anche la vendita dei famosi ravioli dolci che attirano moltissimi visitatori e golosi dall'intero territorio.

Le volontarie impegnate nella vendita dei ravioli in oratorio

Articoli correlati:
08.02.2019 - Viganò: tutti pazzi per i ravioli di S.Apollonia. Aperte le vendite
06.02.2019 - Viganò: alla Casa di riposo in scena il festival di S.Apollonia
05.02.2019 - Viganò: iniziative religiose e non per Sant'Apollonia
A.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco