Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 194.982.775
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/02/19

Lecco: V.Sora: 59 µg/mc
Merate: 27 µg/mc
Valmadrera: 55 µg/mc
Colico: 50 µg/mc
Moggio: 93 µg/mc
Scritto Lunedì 11 febbraio 2019 alle 08:27

Viganò: festa di S.Apollonia ''vetrina'' per associazioni e artigiani del paese

La pioggia non ha fermato le iniziative organizzate domenica a Viganò in occasione della festa patronale di Sant'Apollonia, ricorrenza resa celebre in tutto il territorio dai tipici ravioli dolci preparati dai volontari dell'oratorio e più in generale da tutte le famiglie del paese. Tanti gli eventi in programma nelle scorse ore, a cura della parrocchia, dell'amministrazione comunale e delle associazioni.

Un'immagine della parrocchia viganese, al centro delle iniziative per Sant'Apollonia

Domenica 10 febbraio la giornata si è aperta con la celebrazione della messa alle ore 8 alla presenza dei Padri Missionari della Consolata di Bevera mentre alle ore 10 la liturgia solenne è stata presieduta dal parroco don Enrico Baramani e allietata dai canti del "Piccolo coro di San Vincenzo".

Il parroco don Enrico Baramani e sotto le autorità presenti alla messa

Erano presenti in prima fila le autorità civili e militari: il sindaco Fabio Bertarini, il comandante della stazione dei carabinieri di Cremella, Stefano Toro e il commissario Graziano Sala della polizia locale. La messa si è chiusa con il tradizionale rito del fuoco al pallone come segno del Martirio di Sant'Apollonia. Nel pomeriggio recita del rosario, bacio della reliquia e infine celebrazione della messa alle 17.30.

Gli artisti presenti alla Creatività Viganese con le loro opere


Durante la giornata sono stati molti i visitatori accorsi per prendere parte alla festa: viganesi e non solo, anche se purtroppo la pioggia ci ha però messo lo zampino, non favorendo una partecipazione massiccia come quella che si era registrata negli anni scorsi.

Molte anche le iniziative organizzate dall'amministrazione comunale, come la "Creatività viganese", manifestazione in cui alcuni rappresentanti di aziende locali e associazioni hanno esposto i prodotti da loro realizzati. Fra le novità di questa edizione, la mostra sul tema del matrimonio con varie fotografie e opere di alcuni artisti viganesi e non tra i quali Antonio Casonato, Renzo Panzeri, Valerio Cazzaniga, Rino Limonta e Corrado Pennati, presidente del gruppo cultura di Viganò.

L'assessore alla cultura Renato Ghezzi ha spiegato invece il progetto del nuovo edificio ''La casa dei viganesi'' che il Comune intende realizzare in via Marconi, nell'area della ex piattaforma ecologica. Prevista una struttura con un locale open space di 200 mq con 500 posti a sedere, per ospitare manifestazioni e divenire la sede delle associazioni. Uno spazio che potrà essere utilizzato anche come mensa per la vicina scuola - nella quale ogni anno aumenta il numero di iscritti - ma anche per dibattiti, serate teatrali e spettacoli di qualunque genere.

L'assessore Renato Ghezzi mostra il progetto della ''casa dei viganesi''

La scuola dell'infanzia Nobili

Presso la biblioteca comunale invece si poteva trovare l'esposizione dei lavori dei bambini di quarta elementare sulla straordinaria storia del grande campione Gino Bartali, ciclista dichiarato Giusto tra le Nazioni.
Poi le iniziative "Lascia un euro, prendi un libro" a sostegno della biblioteca, e il tradizionale "Giocapollonia", una serie di sfide ludiche dedicate ai più piccoli nell'area mercato.

Gli esponenti della Lega Nord


La locale sezione Lega Nord ha invece promosso la quarta edizione del trofeo del raviolo dolce, in cui venivano selezionati i dolci più buoni fatti in casa dalle famiglie viganesi.

I referenti della biblioteca comunale


Nel complesso l'evento ha attirato gran parte della comunità e dei residenti dai paesi limitrofi, testimoniando da una parte la grande fede e devozione verso la figura di Sant'Apollonia e dall'altra la voglia manifestata da tutti i partecipanti di sentirsi protagonisti di una giornata di solidarietà e gioia.

Margherita Temperato
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco