Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.417.243
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Venerdì 15 febbraio 2019 alle 11:51

Bosisio: ''boom'' di iscrizioni alle scuole medie con 51 ragazzi

La dirigente scolastica Orsola Moro
Sono ben 51 gli studenti che a settembre varcheranno le porte della scuola secondaria di I grado "K. Wojtyla" di Bosisio Parini per frequentare il primo anno. Un numero così alto non si registrava da diversi anni, tanto che in passato le prime si assestavano intorno ai 16 alunni, un numero che non consentiva di creare due sezioni. Quest'anno, invece, grazie ai ragazzi provenienti da altri comuni, l'istituto riuscirà a formare due classi numerose, da 25 e 26 alunni.
"Siamo molto soddisfatti dei risultati: evidentemente gli open day e la nostra offerta formativa sono stati convincenti e questo ci ripaga degli sforzi compiuti in questi anni" ha dichiarato la dirigente scolastica Orsola Moro, facendo anche il punto sugli altri gradi di istruzioni che è in grado di offrire l'istituto comprensivo. A Cesana Brianza si formerà una prima di 21 bambini e alla Calvino due prime a tempo pieno grazie alla presenza di 35 nuovi iscritti di cui parecchi anche provenienti da altri comuni. "Un pò in discesa il trend alla scuola dell'infanzia, per via del calo demografico: la leva del 2016 é infatti bassa. Tuttavia, con 20 nuovi iscritti a fronte di 28 che escono per accedere alla scuola primaria, ci assestiamo su un totale di 88 bambini e dovrebbero essere riconfermate le quattro sezioni" ha specificato la preside.
Ha espresso soddisfazione per questo buon risultato anche il primo cittadino del paese. "Sono contento di questi dati che non sono casuali. Negli anni passati abbiamo sempre avuto la possibilità di riempire le classi di asilo ed elementari senza sforzi, mentre le medie non hanno mai vissuto questa situazione felice. Abbiamo sempre faticato a formare due classi tanto che in alcuni casi ne veniva creata una soltanto" ha dichiarato Giuseppe Borgonovo. "C'era infatti la moda di iscrivere i ragazzi non alle medie del paese ma in strutture vicine. Non si comprendono le ragioni di questa scelta dal momento che la qualità delle insegnanti così come del piano dell'offerta formativa sono molto alti: oltre agli innovativi corsi di cinese e alle proposte di scuole estive in Inghilterra, la scuola ha vinto diversi concorsi e ottenuto riconoscimenti di vario tipo". Quest'anno invece si è verificata l'inversione di tendenza con le nuove iscrizioni. "La nostra scuola non ha nulla da invidiare alle altre tanto che è divenuta attrattiva per alunni provenienti da fuori paese. Con questo risultato crediamo siano state premiate la fatica della preside e delle insegnanti e lo sforzo che l'amministrazione ha compiuto a livello istituzionale e strutturale" ha proseguito il primo cittadino.
Ricordiamo infatti che fino a vent'anni fa, la scuola Woityla era una costola dell'istituto di Molteno. Dopo il distacco, ha cominciato una nuova avventura con Cesana Brianza, istituendo un proprio istituto comprensivo. "Siamo riusciti a realizzare ed assicurare l'autonomia istituzionale e patrimoniale della scuola che oggi cammina con due gambe, quella di Bosisio e di Cesana, realtà con la quale abbiamo costruito preziose relazioni" ha concluso Borgonovo.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco