Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.308.058
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Lunedì 18 febbraio 2019 alle 17:46

Barzanò: parrocchia ed asilo ricordano la volontaria Paola, stroncata da un malore

Paola Longoni
E' stretta in un grande cordoglio la comunità di Barzanò, che in queste ore piange la scomparsa di Paola Longoni, la volontaria di 51 anni stroncata da un malore durante la messa celebrata domenica sera alle ore 18 nella chiesa di San Vito. Un appuntamento quasi fisso per lei, che svolgeva in parrocchia un servizio attivo, come lettrice e animando la funzione liturgica con i suoi canti.
Un bell'esempio di impegno e dedizione per l'intera comunità parrocchiale che in queste ore, commossa dall'improvvisa perdita, la ricorda con sincero affetto.
A partire dal parroco don Renato Cameroni che con la volontaria aveva seguito il percorso di trasformazione della Polisportiva, che la scorsa estate aveva cambiato nome in Asd O. Barzanò. ''Paola era una persona molto attiva ed entusiasta, impegnata in parrocchia come in oratorio. Animava la messa della domenica sera, era lettrice e sino a qualche tempo da era stata anche catechista, ma negli ultimi tempi aveva concentrato la propria attenzione sull'attività sportiva, che seguiva con grande passione e professionalità'' ci ha detto il parroco che questo pomeriggio si è recato alla scuola materna Primavera - dove Paola Longoni lavorava come segretaria - per recitare insieme agli insegnanti, ai bambini e ai loro genitori, il rosario. Anche la struttura per l'infanzia di Via Leonardo da Vinci è profondamente turbata dall'improvvisa scomparsa di una figura di riferimento importante come era appunto la 51enne. ''Paola lavorava da noi da diciassette anni, occupandosi delle pratiche di segreteria: dalle rette alle iscrizioni'' ci ha detto Alberto Mapelli, presidente della scuola Primavera. ''Aveva a cuore la nostra struttura ed era benvoluta da tutti, per la sua grande pazienza e disponibilità. Era attenta alle esigenze della scuola dell'infanzia, così come a quelle di tutta la comunità. La sua perdita rappresenta per tutti noi una mancanza grave e improvvisa, ma siamo certi che continuerà ad accompagnarci nel nostro cammino''.
Domenica poco dopo le ore 18, l'improvviso malore che l'ha colpita mentre si trovava sull'altare della parrocchia barzanese, non le ha lasciato scampo. I soccorritori hanno fatto il possibile, ma anche la disperata corsa in ambulanza verso l'ospedale Mandic di Merate si è rivelata purtroppo inutile.
I funerali della volontaria non sono ancora stati fissati, ma non dovrebbero tenersi prima di mercoledì. Domani sera alle ore 20 sarà recitato il rosario all'oratorio Paolo VI, mentre è ancora da definire la data della veglia funebre che si terrà a Vergo Zoccorino di Besana, località di cui era originaria la 51enne, che lascia il marito Stefano Cereda - anch'egli impegnato nel mondo del volontariato - e un figlio adolescente.
Articoli correlati:
17.02.2019 - Barzanò: non ce l'ha fatta la donna colpita da un improvviso malore alla messa serale
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco