Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 200.703.026
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 04/05/19

Lecco: V.Sora: 101 µg/mc
Merate: 93 µg/mc
Valmadrera: 92 µg/mc
Colico: 88 µg/mc
Moggio: 106 µg/mc
Scritto Mercoledì 27 febbraio 2019 alle 09:01

Ello: alla scuola primaria ''la settimana senza zaino''

Per il quarto anno consecutivo la scuola primaria di Ello, dal 4 febbraio a 8 febbraio 2019, ha riproposto il progetto didattico "La settimana senza zaino", una sperimentazione didattica di successo in cui la qualità dell'insegnamento spazia anche in importanti forme d'arte: 5 giorni di scuola che i bambini vivono all'insegna di attività di laboratorio guidati sul tema dello "star bene a scuola"non soltanto dal corpo docente ma da tutti gli alunni e delle famiglie. E il benessere lo si conquista attraverso lo sviluppo delle proprie conoscenze e delle proprie attitudini dando sostanza e stimolando il significato di alcuni concetti di sviluppo della personalità e caratteristiche dei bambini, in particolare : Per crescere; per esprimere,per comprendere, per scegliere,per creare, per lasciare tracce.


Tutti temi sviluppati nella settimana, che aiuteranno a formare i giovani ad affrontare le incertezze e le difficoltà che incontreranno sulla strada della vita come cita il motto condiviso sul volantino progettato dai bambini stessi.
Le Insegnanti, prendendo spunto dalla finalità principale del Piano dell' Offerta formativa dell'ICS di Oggiono "CREARE CONDIZIONI DI BEN-ESSERE" ( con sé stessi, a scuola , con il territorio) hanno organizzato gruppi di lavoro eterogenei per età , spazi laboratoriali in cui praticare attività linguistiche, musicali, sportive e artistiche per alcune delle quali si sono avvalse della collaborazione di esperti ( una coppia di professionisti del ballo , un'insegnante di ginnastica ritmica, una mamma madrelingua Inglese) che con piacere hanno dato una mano per realizzare questo ambizioso progetto.

La settimana si è aperta con la visione del film "ANT BULLY" per le classi I-II e III con riflessioni ed attività legate alla problematica del bullismo; invece le classi più alte, IV e V, hanno assistito alla proiezione del film "Wonder" seguito da un laboratorio sul tema della diversità con la realizzazione di ritratti strani ispirandosi all'arte di Picasso.
E' stata una sperimentazione didattica attivata grazie all'impegno delle insegnanti coordinati dalla referente del plesso M.Grazia Panzeri, che mettono a disposizione il proprio tempo le proprie capacità e la propria professionalità per un nuovo modo di concepire l'insegnamento nelle scuole elementari.

Nelle attività di laboratorio di particolare interesse dei bambini è stato la giornata dedicata alla danza, mercoledì 6 febbraio 2019, gli alunni sono stati coinvolti in una lezione di danza,hanno avuto l'opportunità di valutare, tutti assieme, quanto è importante nella formazione l'educazione musicale abbinata all'attività fisica. Questa esperienza si traduce in sviluppo delle coordinazioni corporali e della personalità e influenza positivamente l'apprendimento scolastico. Per concretizzare l'apprendimento di questo linguaggio espressivo la scuola si è rivolta a professionisti che hanno una specifica competenza e capacità tecnica, niente meno che i vice campioni nazionali 2018 di tre discipline: sala, liscio e combinata nazionale, Luca Pizzardo di Valmadrera e Carmen Ammerata di Colle Brianza. Questa lodevole iniziativa è compresa nei programmi ministeriali didattici e considera la danza e l'attività motoria strumento di formazione e sviluppo dei bambini al pari delle altre arti come la musica e il teatro. In particolare la giornata ad essa dedicata aveva lo scopo di far apprendere delle nozioni tecniche pratiche ai bambini. Gli alunni sono rimasti entusiasti e vedono in quest'arte sportiva una valida alternativa alle classiche attività artistiche nel contesto scolastico. Sono stati decine gli alunni che hanno potuto conoscere e provare con i docenti e condividere i primi passi dei vari tipi di ballo compresi quelli di gruppo.

Il bilancio del nuovo modo di fare didattica è stato positivo grazie all'entusiasmo delle insegnanti e alle collaborazioni esterne. In particolare la giornata della danza è stato un modo per risvegliare e far conoscere ai bambini un'altra importante forma artistica , serve a stimolarli verso forme d'arte magari più congeniali con cui esprimersi e il ballo forma d'arte d'incontro con la musica può contribuire alla formazione e far emergere talenti artistici, che alcune volte senza una proposta all'interno della scuola e senza dei punti di riferimento tecnici fanno fatica ad esprimersi.

E' stata una settimana piena di esperienze e d'emozioni, attraverso incontri di laboratorio pratico il bambino migliorerà la sua capacità di apprendere,di conoscere se stesso e migliorerà la capacità di rapportarsi con gli altri bambini che forse col tempo si contageranno nell'interesse per le arti, attenzione che favorirà una più forte autostima e un equilibrato approccio con gli altri bambini ed aiuterà ad instaurare un sano metodo di socializzazione fra alunni.
Riccardo Appiani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco