Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.311.461
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Domenica 03 marzo 2019 alle 12:43

Oggiono, elezioni: Ceresa è il candidato della Lega

Ferdinando Pucci Ceresa
«Sono candidato sindaco». Con queste parole Ferdinando Ceresa ha sciolto ogni riserva sulla sua candidatura a primo cittadino di Oggiono in vista delle prossime elezioni.
Ceresa può vantare una lunga esperienza politica e amministrativa. Entrato in consiglio comunale a Oggiono, per la prima volta, nel maggio 1990, vi è rimasto per più mandati fino al giugno 2007. È stato poi consigliere provinciale negli anni fra il 2009 e il 2014, anno in cui rientra in consiglio comunale a Oggiono con il ruolo di capogruppo nella maggioranza che sostiene tutt'oggi il sindaco Roberto Ferrari.
La Lega è il movimento a cui ha scelto da aderire, fin da giovane, e con il quale ha scelto di presentarsi alle elezioni comunali di Oggiono. Nelle sue intenzioni sarà proprio la Lega ad essere il perno di un nuovo progetto politico da cui vuole partire: «sto lavorando con la Lega che è il movimento al quale appartengo e con il quale mi presento. Non essendoci stato un accordo stiamo lavorando per costruire un gruppo da altri presupposti, non più da un alleanza, ma da un identità nostra. Ci saranno quanti si riconoscono nella Lega».
Nessuna lista civica quindi, ma una lista politica a trazione leghista. Da questo punto di vista la candidatura di Ceresa non sancisce solo la volontà da parte della Lega di mantenere la guida del comune, ma sancisce al tempo stesso la definitiva rottura interna alla maggioranza. Infatti, l'attuale assessore al bilancio Lamberto Lietti quasi certamente non aderirà al progetto.
Sul dialogo con altre personalità politiche e amministratori che non sono militanti leghisti, Ceresa non si è sbilanciato: «Dialogheremo e ragioneremo con chi condivide il nostro progetto. Non siamo chiusi, però non sarà più un accordo fra parti politiche ma ci sarà una parte politica che poi potrà accogliere altre espressioni». La porta, verso gli esponenti di Fratelli d'Italia, sembra restare aperta.
In tema di programma, vista la relativa lontananza dal voto, esistono ad oggi solo considerazioni preliminari da cui partire. «Stiamo - ha spiegato Ceresa - costruendo un percorso basato su due aspetti: il primo è la continuità con l'Amministrazione uscente e la ricandidatura di Roberto Ferrari ne è la conferma, il secondo è l'appartenenza politica ai temi della Lega. Il programma lo stiamo costruendo».
Sembrerebbe quindi che il primo cittadino Roberto Ferrari, eletto deputato alle elezioni politiche del marzo 2018, abbia intenzione di continuare a lavorare per la sua città, seppur in un ruolo differente da quello rivestito negli ultimi dieci anni.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco