Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.356.608
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Martedì 12 marzo 2019 alle 17:06

Garbagnate: Sergio Ravasi scioglie le riserve e si candida a sindaco per il secondo mandato

Il sindaco uscente Sergio Ravasi
Sergio Ravasi è pronto al bis. L'attuale primo cittadino di Garbagnate Monastero ha sciolto le riserve nella mattinata di oggi, dichiarandosi disposto ad affrontare un nuovo mandato amministrativo insieme alla sua squadra.
Il gruppo "Nuove direzioni" si presenterà alle elezioni di maggio in veste parzialmente rinnovata, come ha dichiarato lo stesso sindaco. "Verrà confermata l'attuale giunta, mentre ci sarà qualche ricambio tra i consiglieri con nuovi innesti". Al suo fianco, quindi, compariranno sicuramente Pierangela Rigamonti, attuale vicesindaco e Marco Macchi, l'assessore esterno con delega ai lavori pubblici.
"Mi metto nuovamente a disposizione dei cittadini, se questi lo vorranno, perché ci sono dei lavori che stanno per essere ultimati come il secondo lotto del polo scolastico e altri che dovranno partire per la fine dell'anno come via Fumagalli. Ritengo doveroso concludere il percorso avviato fino a ora. Sono stati cinque anni faticosi, di grande impegno: mi serviranno per affrontare un altro mandato" ha aggiunto Ravasi, a cui abbiamo chiesto di provare a tracciare un bilancio di questo lustro in amministrazione. "Mi sono allontanato dalla politica nel 2009 e, quando sono tornato cinque anni fa, ho trovato davanti ai miei occhi una situazione radicalmente mutata. C'è stato infatti il blocco del patto di stabilità che ha inciso pesantemente in ambito amministrativo. Nonostante le iniziali difficoltà per rispettare i vincoli, non posso che ritenermi soddisfatto delle opere pubbliche che stanno andando in porto: i parcheggi alle aziende, la sistemazione di via Fumagalli e l'area feste. Inoltre abbiamo mantenuto la nostra promessa di organizzare varie proposte per la cittadinanza pur con le poche risorse a disposizione".
C'e un'opera che più di ogni altra ha contraddistinto, in questo mandato amministrativo, il gruppo "Nuove direzioni". "Abbiamo investito 1.085.000 euro sulla scuola tra adeguamento antisismico, anti incendio, impianto di riscaldamento e sistemazione dell'atrio. È l'opera che maggiormente ha richiesto il nostro tempo e le risorse, dato che abbiamo quasi esaurito il nostro avanzo, ma siamo soddisfatti di aver riqualificato il polo scolastico" ha concluso.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco