Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.421.925
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Mercoledì 13 marzo 2019 alle 16:01

Nibionno: una stagione ricca di proposte per la biblioteca

L'assessore alla cultura Laura Puttini
Primavera di iniziative per la biblioteca di Nibionno "Nando Maggioni" in collaborazione con quella di Costa Masnaga "F. Confalonieri". Si comincia lunedì 25 marzo con il ciclo di incontri, all'interno della rassegna "I lunedì dell'arte", dedicato a "Leonardo e il Rinascimento" che si terrà, ogni lunedì, da marzo a fine aprile presso la biblioteca di Nibionno in via Fiume 2 a Tabiago. Relatore del ciclo di incontri sarà Paolo Parente, docente di storia dell'arte, che accompagnerà i partecipanti alla scoperta di Leonardo da Vinci e della sua importante eredità artistica. Il primo incontro si intitola "Prima di Leonardo: da Masaccio a Filippo Lippi", il secondo "Al tempo di Leonardo: da Andrea del Verrocchio a Filippino Lippi", il terzo "Leonardo: dall'Adorazione dei Magi alla Gioconda", il quarto "I leonardeschi: da Marco d'Oggiono a Bernardino Luini" e il quinto "Dopo Leonardo: da Raffaele Sanzio al Correggio". Per parteciparvi bisogna iscriversi entro giovedì 21 marzo, versando 25 euro. Sempre nella biblioteca di Tabiago, verrà inaugurata il 31 marzo la mostra di Carlo Maria Giudici, pittore di Lecco che metterà in mostra le sue opere sui paesaggi di Brianza e Lecchese fino al 14 aprile: è possibile visitarla negli orari di apertura della biblioteca. Sarà il pittore a tenere dei laboratori artistici con i ragazzi della scuola primaria di Nibionno. Oltre all'arte, le iniziative primaverili delle biblioteche di Nibionno e Costa Masnaga sono dedicate anche alla musica: sabato 6 aprile infatti, è prevista la partecipazione allo spettacolo teatrale "A chorus line" presso il Teatro Nazionale di Milano. "A Chorus Line è un musical originariamente concepito dal regista e coreografo Michael Bennett, che lo mise in scena per la prima volta allo Shubert Theatre di Broadway il 25 luglio 1975 e dove rimase in cartellone 15 anni per un totale di 6.137 repliche" è scritto nel volantino di presentazione "Lo show fece così tanto scalpore da essere rinominato come il "Re dei Musical": vinse 9 Tony Award (tra cui miglior musical, miglior regista, miglior libretto, miglior attrice, migliori musiche, miglior coreografo etc..), un premio Olivier Award per il miglior musical e un Premio Pulitzer per la drammaturgia". Per partecipare all'iniziativa delle biblioteche di Nibionno e Costa Masnaga è richiesta l'iscrizione entro il 16 marzo con il contestuale versamento di 55 euro, quota che comprende, oltre al biglietto, anche il viaggio in pullman fino a Milano. Sempre in anticipo è prevista l'iscrizione e il versamento della quota di partecipazione (20 euro) alla visita guidata del 19 maggio alla mostra su Antonello da Messina a Milano, presso Palazzo Reale. "Qualche iniziativa è diventata ormai una tradizione nel programma di iniziative culturali della nostra biblioteca come la partecipazione al musical che di anno in anno è un'iniziativa sempre gradita, in grado di riunire un buon numero di aficionados" commenta soddisfatta l'assessore alla cultura di Nibionno, Laura Puttini, che si dice contenta anche della collaborazione con la biblioteca di Costa Masnaga: "ci siamo resi conti che con le nostre sole forze si fa difficoltà a raggiungere il numero minimo e per questo abbiamo deciso di collaborare con Costa Masnaga".
Oltre a visite, mostre e musical, nel programma culturale della biblioteca viene proposto anche il corso con il docente Paolo Parenti. "Avevamo proposto un'iniziativa simile sul Medioevo ma non avevamo raggiunto un numero sufficiente di iscritti" ammette l'amministratrice, convinta però che questa sia l'occasione giusta per dare vita a "uno stabile gruppo di interesse che permetta di creare terreno fertile per le prossime iniziative".
A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco