Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 197.017.741
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 07/03/19

Lecco: V.Sora: 63 µg/mc
Merate: 75 µg/mc
Valmadrera: 79 µg/mc
Colico: 47 µg/mc
Moggio: 97 µg/mc
Scritto Venerdì 15 marzo 2019 alle 18:58

Bulciago: in sala consiliare va in scena la festa della donna

L'Amministrazione comunale di Bulciago nell'ambito delle attività promosse dall'assessorato alla cultura ha celebrato, domenica 10 marzo nel pomeriggio presso la sala conferenze della Biblioteca Comunale, la Giornata Internazionale della Donna con uno spettacolo-concerto a cura di Christian Poggioni, attore e voce narrante e Marco Belcastro, chitarra e voce. Sono loro a aver narrato, attraverso parole e musica, la vita del noto cantautore, poeta, scrittore e compositore canadese Leonard Cohen, "il poeta che cantava le donne" come recita il titolo dello spettacolo a cui ha voluto assistere un pubblico numeroso.

A introdurre lo spettacolo è stata Raffaella Puricelli, vicesindaca e assessora alla cultura che ha ricordato le tante iniziative promosse dalla biblioteca di Bulciago durante tutto l'anno. Lo ha definito un "luogo di incontro e confronto che in linea con le linee programmatiche di mandato offre iniziative sempre nuove a tutti coloro che vogliono vivere un po' diversamente da come la società ci impone preferendo la ricerca di relazioni dirette e personali, l'approfondimento, l'incontro "di persona", all'uso indiscriminato e spesso "spregiudicato ed ingannevole" dei social, spesso forieri di cattive notizie a volte purtroppo anche coscientemente pilotate e travisate per veicolare ed accrescere diffidenza, paura, violenza, odio, annullando il piacere ed il valore del dialogo, costruttivo, anche se in presenza di opinioni diverse; diversità che diventa ricchezza quando alla base del dialogo è comune il desiderio di migliorarsi e migliorare la società in cui viviamo, andando oltre le apparenze e le chiacchiere fini a se stesse".

E' passata poi a parlare della celebrazione dell'8 marzo a cui era dedicata lo spettacolo su Leonard Cohen: "sia vivo nella nostra vita tutti i 365 giorni dell'anno. Perché è inutile che noi mandiamo frasi gentili, fiori bellissimi molto profumati alle donne, che mettiamo "viva la donna" sui social, condividiamo "mi piace" e poi continuiamo a sentire quello che succede alla televisione. Quello che succede, a volte, può sembrare lontano da noi, ma non è così, spesso le violenze di cui sentiamo parlare capitano in Italia ed in ogni caso, al di la di dove vengono perpetrate, non possiamo far finta di nulla come se tutto andasse bene. Quello che succede, quello che sentiamo, la violenza legata alla donna, capita purtroppo anche nelle nostre calde ed accoglienti mura domestiche".

Dopo aver ricordato le conquiste delle donne in "ambito sociale, culturale, politico e economico che non hanno ancora garantito però la piena parità e opportunità di genere", ha rivolto al pubblico un messaggio di concordia condiviso dall'intera amministrazione comunale di Bulciago perché "siamo tutti essere umani, tutti con delle capacità, tutti, purtroppo, anche con dei limiti, che fortunatamente vengono compensati da altre persone che ci stanno vicino". Per questo, secondo la vicensindaca Puricelli, è importante che ognuno parta dal suo piccolo, "dal nostro impegno quotidiano di cittadini e di piccola comunità per poter poi pretendere che chi ci governa, partendo dai massimi livelli, possa mettere in atto anche azioni vere di sensibilizzazione, prevenzione e contrasto ad ogni forma di violenza psichica e fisica sulle donne rendendo la nostra società veramente democratica e garante delle libertà individuali di ciascun essere umano". Il suo intervento si è chiuso con delle anticipazioni sulle prossime iniziative in programma, a partire dalla visita alla Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore a Milano nel pomeriggio di domenica 31 marzo ed dal Festival culturale letterario "Iter Festival" che vedrà la presenza dell'autore Alberto Schiavone in biblioteca a Bulciago venerdì 29 marzo.

La parola è passata quindi ai due autori che attraverso la voce e la chitarra hanno fatto rivivere ai presenti i momenti più significativi della vita di questo grande artista, Leonard Cohen, uomo senza fissi schemi e girovago, innamorato delle donne e delle loro libertà. A accompagnare la loro esibizione non sono mancate anche le note di alcune delle sue canzoni più celebri, come Hallelujah.
A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco