Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.355.710
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Lunedì 18 marzo 2019 alle 16:05

Cassago: richiesta di un incontro sulla cava Holcim da Cossetta. Sindaco, ''è previsto a breve''

Il consigliere Cossetta e il sindaco Fumagalli
Si dovrebbe tenere questa settimana la riunione della commissione intercomunale Miniera Rio Gambaione. Dopo la richiesta, respinta, di intervenire sul tema al termine dell'assise comunale di Cassago Brianza, Marco Cossetta, l'ex consigliere con delega Holcim in rotta con la maggioranza della sindaca Rosaura Fumagalli, ha voluto spiegare il senso della sua domanda. "Quando ancora non avevo rimesso le deleghe, ho ricevuto la mail indirizzata dal consigliere della minoranza Paolo Amati ai sindaci di Cassago Brianza e Bulciago in cui segnalava quanto accadeva all'uscita degli autocarri dalla cava: contrariamente a quanto previsto dalla convenzione, i camion lasciavano l'area con le gomme sporche di terriccio con il rischio di sporcare le strade del paese" dice il consigliere Cossetta che, non avendo inserito la sua richiesta di chiarimento tra i punti all'ordine del giorno del consiglio comunale, l'ha vista respinta dalla sindaca Fumagalli. "L'ultima commissione intercomunale è stata convocata a ottobre 2018" afferma Cossetta. "Il presidente della commissione, il geologo Martino Fumagalli, aveva comunicato che l'avrebbe convocata a breve una nuova seduta della commissione, ma ancora non si è svolta". Un'attesa che dovrebbe concludersi questa settimana, a quanto dice la sindaca Fumagalli. "E' in atto una video-ispezione estesa che permetterà di conoscere in maniera più approfondita le criticità già riscontrate nei sottoservizi, a partire dalla pulizia del disabbiatore e delle camerette" rivela la prima cittadina, convinta che questa indagine più estesa e puntuale potrà finalmente dare risposte più esaustive sulle cause delle criticità riscontrate finora. "In passato sono stati fatti controlli a campione mentre l'indagine in corso è più estesa e approfondita" afferma la prima cittadina. Sul problema delle ruote dei camion sporche di terriccio, aveva chiesto dei chiarimenti al responsabile della Holcim Marcelino Linares anche l'assessore di Bulciago, Antonino Filippone: "mi ha informato che le gomme sporche erano state solo un problema tecnico e che l'azienda avrebbero provveduto a ripulire la strada e a sistemare l'impianto".


Un paio di immagini di repertorio della cava Holcim

Sulla convocazione della commissione conferma che si dovrebbe tenere questa settimana, a mesi di distanza dall'ultimo incontro. "Eppure la questione Holcim dovrebbe essere una tematica importante per noi e gli altri amministratori, vista anche la prossima scadenza della convenzione tra i due comuni e la Holcim" afferma l'assessore Antonino Filippone, convinto della necessità "di un cambio di passo, in vista anche della revisione del progetto prima della fine della convenzione che è prevista per il 2024".
Una revisione utile anche per affrontare i problemi idrogeologici, emersi negli ultimi anni che hanno interessato il territorio del comune di Bulciago. Nell'area della stazione e del vicino albergo che, durante i giorni di forti piogge, vedono spesso la zona limitrofa invasa dalle acque. "E' un problema che nasce nella cava e che ancora non è stato risolto: è una situazione complessa che andrebbe affrontata con maggiore determinazione. Sarebbe piaciuto lasciare questa situazione a posto ma ancora non lo è per i problemi di deflusso acqua nell'area stazione e dell'hotel".
Per risolverlo, lo ribadisce l'assessore Filipppone, è necessaria una "stretta collaborazione tra i due enti comunali".
A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco