Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 198.882.584
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Lunedì 18 marzo 2019 alle 20:52

Sirtori: volontari e Comune in campo alla giornata ecologica



Da vent'anni il comune di Sirtori organizza la Giornata Ecologica, che questa domenica ha coinvolto circa 90 persone tra adulti e bambini, sensibilizzati dalla collaborazione con la Polisportiva Sirtorese.






"Sulle strade statali abbiamo trovato molti rifiuti, mentre ce ne erano meno nelle zone interne: ci fa piacere perché significa che il paese è più pulito. Abbiamo però trovato di tutto: aspirapolvere, raccoglibriciole, bottiglie di vetro, gratta e vinci, mozziconi di sigarette. La nostra iniziativa si allinea quindi con lo sciopero contro il riscaldamento globale del 15 marzo, poiché segue la stessa direzione: oggi è stato estremamente positivo poter ripetere l'evento e avere più persone del solito con noi'' ha detto il sindaco Davide Maggioni.







''Grazie dapprima a tutti i volontari dell'associazione AVES, che gestisce la piattaforma ecologica e con cui organizziamo ogni anno la giornata. Un grazie va naturalmente anche ai cittadini, che accolgono l'invito a prendere parte a questa bella iniziativa: quest'anno abbiamo anche piantato coi bambini un castagno al posto di uno che era morto in via Arnigò, presso la sede dell'Associazione Anziani e del Gruppo Alpini di Sirtori. L'idea di coinvolgerli sottende ad alimentare in loro l'attenzione non solo per la pulizia del paese, ma anche verso la natura, che va accudita perché è generosa e ci regalerà i suoi frutti. Infine, grazie ai volontari dell'oratorio, che ci preparano il pranzo ogni anno" ha concluso Maggioni.
R.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco