Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 198.940.254
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/04/19

Lecco: V.Sora: 120 µg/mc
Merate: 115 µg/mc
Valmadrera: 124 µg/mc
Colico: 118 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Mercoledì 20 marzo 2019 alle 09:38

Costa: cercasi gestore per il parco di Brenno entro il 25

Ci sarà tempo fino a lunedì 25 marzo per far pervenire la manifestazione di interesse per la gestione del parco di Brenno a Costa Masnaga.
A seguito della decisione dell'attuale gestore di non rinnovare più il contratto in quanto, dopo dieci anni, a inizio aprile lascia l'attività per aprire un nuovo "capitolo" presso il centro sportivo di Garbagnate Monastero, il comune ha pubblicato un avviso esplorativo per raccogliere eventuali interessamenti da trasmettere alla società Holcim di Merone che, in base alla convenzione ancora vigente, dovrà individuare il soggetto con il quale l'amministrazione stipulerà il contratto.

Un'immagine di repertorio del parco di Brenno

Al gestore viene richiesto sia il servizio di custodia e manutenzione del parco sia la gestione del punto di ristoro. In particolare, quanto al parco, si dovrà garantire la custodia e la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'area del parco (taglio dei manti erbosi, pulizia del secco, potatura delle piante di alto fusto lungo i sentieri e i manti erbosi, taglio delle piante pericolanti, pulizia del sottobosco, sistemazione e reintegro di eventuali rotture della staccionata e agibilità di tutti i sentieri); la manutenzione dei cestini, dei tavoli e delle panchine; l'effettuazione di servizi principalmente per le famiglie; la manutenzione del parcheggio e la posa di un servizio igienico aggiuntivo per il periodo estivo; le spese relative alle utenze; l'apertura ad orari da concordare nel rispetto della programmazione comunale. Quanto al punto di ristoro, il gestore dovrà essere in possesso dei requisiti oggettivi e soggettivi previsti dalla normative vigente per l'esercizio dell'attività commerciale e dovrà provvedere a propria cura e spese all'arredamento dei locali, ad assicurare lo svolgimento del servizio nel rispetto delle norme vigenti, ad aprire il punto secondo orari da definire annualmente nel rispetto della programmazione comunale e a garantire un servizio con attenzione particolare verso le famiglie.
A titolo indicativo, le spese che il gestore annualmente dovrà sostenere per questi impegno sono state calcolate in 20.000 euro per la manutenzione del parco e 3.000 euro per la manutenzione del punto di ristoro.
La durata del contratto è di cinque anni, rinnovabili a semplice richiesta del gestore e previa approvazione da parte del comune. L'amministrazione comunale eserciterà azioni di controllo sul rispetto di quanto pattuito nel contratto, provvedendo anche a diffidare il gestore nei casi di difformità riscontrate. A garanzia degli obblighi contrattuali, invece, il gestore si impegna a costituire idonea polizza fidejussoria del valore di 20.000 euro valida per l'intera durata del contratto e sulla quale il comune può rivalersi in caso di inadempienze rilevate e contestate.

Gli interessati potranno far pervenire la documentazione pubblicata sul sito del comune entro il 25 marzo presso l'ufficio segreteria oppure tramite mail a: istruzione@comune.costamasnaga.lc.it
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco