Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.491.369
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Lunedì 25 marzo 2019 alle 14:47

Missaglia: dossi pronti per essere posati in Via Giovanni XXIII dopo l'ultimo sinistro

Pare essere ormai questione di pochi giorni. Già domani mattina potrebbe infatti prendere il via la posa dei dossi provvisori in Via Papa Giovanni XXIII a Missaglia. Una strada ''maledetta'' come l'ha ribattezzata qualcuno, poichè teatro di numerosi sinistri, l'ultimo dei quali avvenuto proprio nella tarda serata di sabato, quando una Volkswagen Golf con a bordo una coppia di giovanissimi è uscita di strada sfondando poi la recinzione dell'azienda Mapleco. Un impatto molto violento, a seguito del quale i due occupanti sono usciti (miracolosamente) quasi illesi dall'abitacolo accartocciato della vettura.

L'auto uscita di strada in prossimità dell'azienda Mapleco

E anche questa volta sembra che alla base dell'incidente ci sia la velocità - a dir poco sostenuta - di percorrenza dell'arteria che collega il centro di Missaglia alla località Molinata, ma anche a Viganò e a Torrevilla di Monticello. In questo caso la Golf, dopo aver impattato a destra contro il muro che delimita la carreggiata, è stata sbalzata dall'altra parte della strada, demolendo per la violenza dell'urto, la cancellata esterna dell'azienda. Una dinamica molto simile a quella degli altri incidenti occorsi in Via Papa Giovanni, che aveva spinto il Comune a elaborare insieme alla Provincia di Lecco (sino a qualche mese fa titolare dell'arteria) un progetto per la messa in sicurezza dell'arteria. La soluzione consiste nel posizionamento di quattro dossi, il primo dei quali previsto proprio all'altezza dell'azienda Mapleco. Gli altri tre - che avranno le caratteristiche appunto di passaggi pedonali rialzati dall'altezza di sette centimetri - saranno installati in prossimità del condominio Primavera, dell'ingresso al parcheggio del cimitero nuovo e della baita alpini. In aggiunta a queste nuove opere, è previsto il restringimento della carreggiata nel primo tratto dell'arteria arrivando da Piazza Libertà. Gli attuali parcheggi saranno spostati a sinistra di qualche metro e tra essi e il muro che costeggia l'arteria sarà creato un passaggio pedonale protetto.

Il tratto di Via Papa Giovanni XXIII scenario del sinistro

I tempi tecnici richiesti prevedono l'avvio dei lavori non prima dell'estate: ecco perchè il Comune - tenendo conto del suggerimento fornito dai residenti - ha deciso di procedere con la posa di quattro dossi provvisori (quelli gialli e neri per intenderci) che saranno poi riutilizzati in altre zone del paese, sempre a tutela della sicurezza stradale.
''Abbiamo approvato la delibera e il nostro vigile ha già preparato le ordinanze necessarie. I dossi sono pronti, già domani mattina dovrebbero essere posati nei punti individuati'' ci ha assicurato in proposito l'assessore ai lavori pubblici Paolo Redaelli, mentre da ieri in paese e sui ''social'' monta la polemica per la situazione dell'arteria, divenuta ormai preoccupante.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco