Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.626.561
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Domenica 14 aprile 2019 alle 08:22

Oggiono: Lietti presenta la sua lista. Volti nuovi e di esperienza ''per una città dinamica''

Lamberto Lietti ha scoperto le carte e presentato i candidati che lo sosterranno come candidato sindaco alle prossime elezioni comunali. Dopo «Insieme per Oggiono» di Chiara Narciso, presentata alcune settimane fa, «Per Oggiono Lamberto Lietti Sindaco» è la seconda lista che entra a pieno titolo nell'arena politica cittadina.

La squadra di Lamberto Lietti, candidato sindaco a Oggiono

Fra i candidati consiglieri presentati sabato pomeriggio, ci sono tre figure di spicco della politica oggionese provenienti da schieramenti eterogenei. Personalità che a detta dell'aspirante primo cittadino saranno in grado di raccogliere consenso elettorale e attrarre voti in modo trasversale fra gli schieramenti politici. La prima presenza estremamente significativa è sicuramente quella di Luigi Pirovano, ex amministratore con grande esperienza politica. Già sindaco con un passato da esponente dell'attuale gruppo di minoranza di centro sinistra «Insieme per Oggiono». Da ricordare anche il suo ruolo di consigliere regionale, eletto fra le file del Partito Democratico.

Da sinistra Giancarlo Rusconi, Franca Donato, Emilio Villa,

Elena Ornaghi, Alessio Rovagnati e Debora Acerbi

Pirovano, nello spiegare le motivazioni che lo hanno portato a candidarsi con Lietti, ha dichiarato: «Io sono di fede popolare e popolare rimango. Lietti mi ha convinto, come mi ha convinto il suo programma, ho accettato la candidatura di buon grado. Condivido in particolare l'obiettivo di riportare Oggiono a essere il capofila del circondario oggionese, come lo è sempre stato. Un ruolo che si è perso negli ultimi anni. Voglio riportare il mio paese, i miei concittadini e tutti quelli che vogliono bene a Oggiono ad avere un futuro più roseo».

Rodolfo Redaelli, Michele Castelnuovo, Mario Casiraghi

Luigi Pirovano, Giuseppina Gerosa e Gianni Frigerio

Con un passato, e un presente in questo caso, da esponente del centro sinistra oggionese c'è anche Giancarlo Rusconi. Consigliere comunale per tre mandati e, ad oggi, ancora membro del gruppo consiliare di minoranza «Insieme per Oggiono».
Le motivazioni che hanno spinto Rusconi ha cambiare schieramento sembrano più politiche e profonde. «È stata una scelta - ha spiegato il consigliere comunale - ponderata e ragionata. Il mio intento da cinque anni a questa parte, anche nel gruppo di "Insieme per Oggiono" con cui attualmente sono in consiglio comunale, è stato di creare e lavorare con una lista completamente civica, al di fuori dei partiti senza nessun "diktat politico". L'ho chiesto soprattutto per il bene dei cittadini di Oggiono. Purtroppo non ci sono riuscito. Ho accettato quindi la proposta di Lietti di far parte di una lista completamente civica al di fuori dei partiti».
Altro nome di spicco, per altro in parte già noto, è quello di Debora Acerbi. Infermiera, ed ex assessore ai servizi sociali di Oggiono nel primo mandato Ferrari, rappresenta quell'anima della Lega oggionese opposta ai salviniani e opposta all'attuale lista del Carroccio che va costruendosi intorno alle figure di Ceresa, Andreotti Teruzzi e dell'attuale sindaco Ferrari.

Lietti con la componente femminile della lista

Ci poi altri tre candidati attualmente attivi all'interno dell'Amministrazione comunale. Giuseppina Gerosa, attuale assessore all'urbanistica con lunga esperienza fra i banchi del consiglio comunale. Emilio Villa, oggi consigliere comunale di maggioranza con delega alla sicurezza. Entrambi sono esponenti del gruppo consiliare di Forza Italia. Il terzo candidato attualmente impegnato nell'Amministrazione comunale è Elena Ornaghi, membro della giunta del sindaco Ferrari in qualità di assessore alla cultura, ed esponente di Fratelli d'Italia.
Tutti e tre avevano lasciato l'aula consigliare, come segno di protesta politica, quando il sindaco Ferrari aveva revocato la delega a vicesindaco conferita a Lamberto Lietti, data la candidatura di quest'ultimo a sindaco con una sua lista.

Lamberto Lietti

Ci sono poi i volti nuovi che si apprestano a candidarsi alla carica di consigliere comunale. Gianni Frigerio, cinquant'anni, si occupa di comunicazione digitale. Alessio Rovagnati, giovanissimo 19enne, studia per diventare geometra. Rodolfo Redaelli, 53enne è consulente assicurativo. Franca Donato è invece impiegata presso una società di Valmadrera. Mario Casiraghi, 52enne, ha una laurea in architettura ed è imprenditore. Michele Castelnuovo, 40enne laureato in scienze del restauro, è un noto commerciante con attività a Dolzago.
«Ho deciso - ha spiegato Lamberto Lietti - di correre con questo gruppo perché sono tutte persone che penso apprezzino le mie intenzioni su come governare la città di Oggiono. Con l'arrivo di Luigi Pirovano e Giancarlo Rusconi credo di aver ricevuto la stima anche di chi non stava dalla mia parte politica».
La linea guida del candidato sindaco e del suo gruppo sarà «Oggiono città dinamica». Ovvero una città leggera che faccia riferimento all'informatizzazione, con un rapporto diretto fra cittadino e amministrazione.

Il programma della lista «Per Oggiono Lietti Sindaco» non è ancora stato reso pubblico. Tuttavia il candidato, parlando al pubblico presente in piazza Manzoni, ha dato alcune anticipazioni. Per prima cosa punta a introdurre una nuova figura professionale che, all'interno delle funzioni del comune, si occupi di monitorare i bandi nazionali ed europei. Lo scopo è reperire nuove risorse e sfruttare tutte le opportunità offerte. Prendendo ad esempio il lavoro fatto in questi anni in comune, ha ricordato come il suo ufficio, grazie a una sola persona, sia riuscito a recuperare circa un milione di euro di tasse non pagate. Un risultato raggiunto grazie al personale comunale con il quale ha lavorato in modo proficuo, secondo delle modalità di lavoro che vorrebbe continuare a sostenere e incentivare nei prossimi anni. In tema di viabilità pensa di rivedere le modalità di transito dei veicoli in zona Bachelet e apportare una serie di piccole migliorie viabilistiche nel centro città. Nel settore dei servizi sociali punta a dare maggior supporto alle famiglie che si trovano in situazione di difficoltà, non solo in termini economici. L'intenzione è quella di aumentare il supporto informativo per i cittadini, grazie a una nuova figura che verrà introdotta fra il personale comunale.

L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco