Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 200.697.652
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 04/05/19

Lecco: V.Sora: 101 µg/mc
Merate: 93 µg/mc
Valmadrera: 92 µg/mc
Colico: 88 µg/mc
Moggio: 106 µg/mc
Scritto Sabato 11 maggio 2019 alle 09:58

Nel 2018 casi in aumento del 30%, con 318 minori in carico e 38 collocati in comunità

Numeri in crescita per il servizio Tutela Minori gestito da Retesalute. Come è stato evidenziato nel corso dell'inaugurazione della nuova sede di Casatenovo, il 2018 ha visto un incremento dei casi gestiti dall'azienda speciale, con oltre trecento bambini e adolescenti sottoposti a provvedimento dell'autorità giudiziaria (tribunale ordinario, tribunale per i minorenni, Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni).
Le principali finalità del servizio sono infatti quelle di tutelare il minore in situazione di pregiudizio, attuando nel contempo le prescrizioni contenute nei decreti emessi dai tribunali di competenza. A questo proposito sono molteplici le attività fornite dall'équipe, che comprendono interventi di sostegno sociale, psicologico ed educativo a favore dei minori e delle loro famiglie, la realizzazione di indagini e valutazioni psico-sociali e infine l'allontanamento del minore dal nucleo famigliare con il consegente collocamento in affido familiare o inserimento in comunità.

La tabella che mostra i numeri di casi in crescita gestiti da Retesalute

A gestire il servizio sono quattro équipe specialistiche - ciascuna competente per una fascia di territorio - costituite da un assistente sociale e uno psicologo. Una volta la settimana viene svolta una riunione sulla casistica e l'organizzazione del servizio stesso, con la supervisione di un coordinatore, a sua volta supportato da un percorso di coaching continuativo. L'equipe è supportata anche dalla presenza di una pedagogista.
Una volta all'anno viene svolto l'incontro con ogni Comune aderente e che ha conferito il servizio, per la messa a punto generale della presa in carico psico-socio-economica. Il budget messo a disposizione nel 2018 è stato di circa 150mila euro, ricavato interamente dai trasferimenti da parte degli enti aderenti (tutti i comuni tranne Missaglia che gestisce in proprio la Tutela Minori).
Lo scorso anno i casi seguiti da Retesalute sono stati 318, ben 74 in più rispetto all'anno precedente (+30%) e quasi il doppio prendendo quale riferimento i numeri del passato (erano 174 nel 2012 ndr).
Soltanto per tre dei comuni aderenti all'azienda speciale il numero dei casi in carico all'équipe è rimasto invariato, per tutti gli altri si è registrato un aumento.

Il numero di casi sudduvisi sulla base della residenza dei minori
(clicca sull'immagine per ingrandire)

In particolare numerose sono state le richieste di indagine da parte dell'autorità giudiziaria e sempre più in aumento le situazione di alta conflittualità, riscontrata spesso in coppie con un background socio culturale medio-alto.
Come si evince nella relazione accompagnatoria al bilancio consuntivo 2018 già approvato, le tipologie di minori in carico sono varie, tuttavia si è riscontrato un aumento di adolescenti che presentano ritiro sociale, dispersione scolastica, psicopatologia; inoltre si è evidenziato un innalzamento dei casi di minori in stato di grave trascuratezza e incuria con importanti fragilità sul piano educativo da parte delle figure genitoriali. L'età prevalente dei minori in carico è compresa nella fascia dai 6 ai 13 anni.
Nel 2018 si è registrato anche un aumento dei minori collocati in comunità (38 per la precisione, 10 in più dell'anno precedente). Nello specifico sono aumentati i progetti sui nuclei madre/bambino e i collocamenti in struttura terapeutica a favore di adolescenti che presentano derive di natura psichiatrica e uso "terapeutico" di sostanze stupefacenti. Il budget in questo caso è stato pari a 520.793 euro.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco