Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 200.697.953
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 04/05/19

Lecco: V.Sora: 101 µg/mc
Merate: 93 µg/mc
Valmadrera: 92 µg/mc
Colico: 88 µg/mc
Moggio: 106 µg/mc
Scritto Martedì 14 maggio 2019 alle 16:05

Maresso: in 500 alla Camminata per la vita, ricordando Cristina e Fabrizio

E' andata in scena nella mattinata di domenica 12 maggio la ventiquattresima edizione della "Camminata per la Vita", una marcia non competitiva e a passo libero, organizzata come ogni anno dai volontari dell'oratorio di Maresso con il patrocinio del Comune di Missaglia.

I volontari della Camminata per la Vita

Sono stati circa 500 i partecipanti, dai più ai meno esperti, che dopo essersi dati appuntamento per l'iscrizione nell'oratorio dedicato a San Domenico Savio, hanno scelto una fra le tre alternative di percorso: sei, dodici o diciotto chilometri. Le camminate, studiate dagli organizzatori in base ai diversi livelli di difficoltà, hanno visto persone riunite in gruppi o singolarmente, di ogni età, genitori, nonni e bambini, percorrere strade e sentieri della frazione missagliese e del territorio circostante per immergersi nella natura e godere di una mattinata in compagnia.

I genitori di Cristina e Fabrizio, maressesi scomparsi in giovane età

Dopo lo sforzo e la fatica, il rientro in oratorio, dove un punto di ristoro attendeva tutti i partecipanti, ai quali è stato consegnato anche un pacco di pasta come omaggio e ringraziamento per aver partecipato alla manifestazione.
Una volta che i podisti sono tornati in oratorio, si è svolta una breve cerimonia per ringraziare volontari e partecipanti e per ricordare Cristina Riva e Fabrizio Comi, due ragazzi dell'oratorio scomparsi ormai più di tredici anni fa, ai quali la camminata è dedicata.

A prendere la parola è stato Rossano Casiraghi, uno dei volontari e organizzatori della camminata. "Ringrazio tutti i collaboratori: da chi ha preparato tutti i percorsi ai i ragazzi che erano presenti come volontari e ad aiutare sui sentieri, ma anche gli sponsor che ci hanno dato una mano e la Croce Bianca che ci ha assistito".

Dopo i tanti grazie espressi, Casiraghi è passato alle premiazioni, partendo dal riconoscimento per il corridore più anziano: il fedelissimo della camminata, Angelo Paleari.

A seguire non poteva mancare il ringraziamento e uno speciale omaggio ai genitori di Cristina e Fabrizio, ai quali è stata consegnata un'orchidea; come ha spiegato Casiraghi, entrambi i coniugi maressesi sono stati parte attiva dell'evento, in quanto hanno collaborato, per esempio, al taglio del prato o al posizionamento dei cartelli lungo il percorso.

La camminata maressese anche quest'anno aveva una finalità benefica: il ricavato è stato infatti donato alla parrocchia, che ogni anno ospita l'evento nei suoi spazi, per finanziare la nuova illuminazione della chiesa. Un assegno di 2000 euro è stato quindi consegnato a due volontarie presenti in rappresentanza della locale comunità religiosa.

Prima della sottoscrizione a premi, momento sempre molto atteso, spazio ad un piccolo omaggio dedicato alle mamme per festeggiare la ricorrenza che cadeva proprio nella giornata di domenica. Il cartello recitava "Viva la mamma" ed era riempito dalle firme di tantissimi partecipanti.

Prima di salutare i partecipanti, Casiraghi ha invitato tutti al prossimo anno per la venticinquesima edizione, sperando che il bel tempo assista la buona riuscita della camminata.
A.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco