Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 200.697.792
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 04/05/19

Lecco: V.Sora: 101 µg/mc
Merate: 93 µg/mc
Valmadrera: 92 µg/mc
Colico: 88 µg/mc
Moggio: 106 µg/mc
Scritto Mercoledì 15 maggio 2019 alle 18:53

Bosisio: alla scuola primaria inaugurata un'aula all'aperto, ai piedi di un...ciliegio

Aula del ciliegio. È questo il nome attribuito all'aula all'aperto inaugurata ieri presso la scuola primaria di Bosisio Parini, collocata ai piedi di un bell'esemplare di ciliegio che si trova nel giardino, al confine con la passeggiata lago e dunque con un orizzonte lacustre di cui pochi comuni possono godere.

Alcune immagini dell'inaugurazione alla presenza dell'amministrazione comunale e della dirigenza scolastica

La richiesta era giunta agli amministratori da parte del consiglio comunale dei ragazzi che, in svariate occasioni, aveva chiesto di potersi dotare di questa struttura.
Nella mattinata di martedì 14 maggio si è tenuta la piccola cerimonia di apertura alla presenza di tutta la primaria al completo con le insegnanti, della dirigente scolastica Orsola Moro, del sindaco Giuseppe Borgonovo, del capogruppo di maggioranza Andrea Galli, del sindaco dei giovani Christian Fratea e di Giuditta Mauri, in rappresentanza dell'azienda che ha allestito lo spazio.

"È una vera e propria aula all'aperto dove le sedute sono costituite da tronchi di robinia. Sarebbe stato bello usare il ciliegio ma è un materiale che si corrode e non resiste alle intemperie. Si è pertanto usato un legno duro e resistente. Ricordo che si sono usate piante che hanno terminato il loro ciclo vitale e dunque non c'è stato nessun abbattimento di alberi in buone condizioni. Le sedute non sono state fatte in serie, si sono realizzate incisioni e sono state applicate resine. Infine, per quanto riguarda i disegni, è stata fatta una colorazione con tempere naturali. L'intervento è avvenuto nel massimo rispetto della natura" ha commentato il sindaco Giuseppe Borgonovo.

Subito dopo la cerimonia la quinta ha tenuto la prima lezione. "Siamo contenti perché la prova di aver fatto bene sono stati i bambini che hanno usato subito l'aula. Questa rappresenta l'ennesima dotazione strumentale per la scuola, a supporto della didattica.
"Per noi avere un'aula all'aperto significa, oltre ad avere la possibilità di apprendere en plein air, godendo delle meraviglie del nostro lago, innovare lo spazio di apprendimento attraverso un setting non convenzionale. Nell'aula tradizionale, infatti, con i banchi allineati e il docente in cattedra, il flusso comunicativo è unidirezionale, dall'insegnante depositario del sapere agli alunni fruitori passivi" ha spiegato la dirigente Orsola Moro. "Quest'aula è invece progettata facendo in modo che gli alunni si siedano in semicerchio quasi stringendo in un abbraccio ideale l'albero di ciliegio da cui prende il nome. In questo modo si favorisce l'apprendimento collaborativo, l'interazione e la condivisione delle esperienze.

Apprendere immersi nella natura stimola tutti i sensi, è fonte di motivazione e migliora il rendimento scolastico. Inoltre favorisce l'acquisizione delle competenze trasversali e di cittadinanza. Stare immersi nella natura, infatti, porta ad una migliore consapevolezza dell'ambiente e al rispetto verso di esso". Spazio infine ai ringraziamenti. "Ringrazio davvero l'amministrazione per averci dato questa possibilità. Il risultato è addirittura migliore delle aspettative. Le sedute sono bellissime, con dei motivi molto carini che riprendono le foglie, i fiori e i frutti del ciliegio".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco