Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.311.519
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Domenica 19 maggio 2019 alle 16:26

Costa: le ‘pantere’ del basket volano in vetta ed entrano in serie A1, un successo

Il Bakset Costa vola in serie A1. Nella serata di ieri, sabato 18 maggio, il palazzetto di via Verdi, colmo di spettatori, ha condiviso con le “pantere” del basket il coronamento di un risultato atteso da anni. Imponendosi con 81 punti, le ragazze hanno vinto contro l’Alpo Villafranca, fermatosi a quota 77 punti: una vittoria che ha dato il lasciapassare per la serie A1 a partire dalla prossima stagione.



“Costa vede coronato il lavoro di 25 anni da quando, nel 1996, abbiamo cominciato sul fallimento della società precedente e piano piano abbiamo ricostruito, imparando anche rischiare” ha commentato il direttore del Basket Costa Fabrizio Ranieri “Bicio”. “È stato un lavoro lungo, determinato dall’avere pazienza, dal non avere fretta, dall’allargare piano piano il numero degli atleti, creando una struttura di 235 atleti e 5 squadre senior. In questi anni, in sostanza, abbiamo creato prima la struttura per arrivare poi al risultato migliore per fare sport in quanto sport e non spettacolo. Certamente i primi anni sono stati molto difficili. Ci abbiamo messo anni prima di incominciare a partecipare alle finali nazionali, salire con la prima squadra, conquistare i primi titoli regionali e nazionali giovanili e poi prendere parte alla coppa Italia”.



In un percorso durato tanti anni, a fare la differenza è stata la cura di un progetto e la capacità di creare squadra, empatia tra le atlete che ieri hanno esultato al termine della partita che ha sancito la vittoria. “Sono tutte ragazze che hanno creduto in un progetto, nel vivere lo sport come lo intendiamo noi. È bello vivere un successo conquistato in maniera pulita, con passione e determinazione. Anche le uniche tre ragazze che vengono da fuori, si sono unite alle altre e ormai vivono da costamasnaghesi” ha proseguito Bicio. Quest’anno il lavoro di coesione è stato determinante e ha condotto a un risultato formidabile. “Questa stagione è stata in modo particolare un lavoro di costruzione: siamo riusciti ad affiatarci. Non è stato tutto semplice, ma sapere uscire e risolvere i problemi, alla fine può dare qualcosa in più e ripagare”.



Il Basket Costa non ha ancora terminato la stagione sportiva. Ci sono ancora alcuni obiettivi da raggiungere per le squadre giovanili e c’è da pensare anche al futuro in un’alta categoria. “Ora abbiamo le fasi finali dei campionati giovanili, sia regionali che nazionali. In questo mese, per la serie A1 dovremo raccogliere le basi economiche per l’anno prossimo. Se la nostra impostazione ci dà sicurezza sulla logistica, dobbiamo pensare anche alle risorse. Gireremo nel territorio, cercheremo aiuto e vedremo chi è in grado di comprendere l’importanza di diventare sponsor di una realtà come la nostra che non ha eguali sul territorio. Speriamo di riuscire a incontrare l’interesse e la disponibilità delle persone”.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco