Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.312.029
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Giovedì 23 maggio 2019 alle 16:49

Basta proclami: con i rosari e gli striscioni si svilisce la Fede

"In merito allo striscione apparso in Piazza XX settembre, da lecchesi e soprattutto da cristiani peccatori, non possiamo non interrogarci sulla deriva che sta prendendo questa campagna elettorale" commentano Beppe Mambretti e Carlo Piazza esponenti del direttivo provinciale di Forza Italia.

"La prima critica che ci sentiamo di fare è politica"-spiega Mambretti- "Non basta chiudere i porti, è ora che si incomincino ad aprire gli aereoporti per ottemperare ed eseguire i rimpatri di chi è già stato dichiarato clandestino. Dopo un anno di governo è arrivato il momento di passare dai proclami ai fatti ed applicare ciò che c'era nel programma di governo del centrodestra".

"Gli striscioni, come quelli apparsi in Piazza XX settembre, e le ostentazioni superficiali di simboli religiosi sviliscono la Fede e la rendono oggetto di propaganda elettorale"- continua Carlo Piazza- "Riferimenti e accostamenti inopportuni che andrebbero utilizzati con cautela e cognizione di causa. Oggi la cristianità, in alcune parti del mondo più che mai, è già sotto attacco, non c'è bisogno che sia utilizzata unicamente per ottenere qualche voto in più".

"Delegittimare il Vangelo, come si sta cercando di fare oggi è paragonabile a quello che viene fatto in Medio oriente da chi distrugge le statue della Vergine; in quanto pur partendo da posizione opposte si vuole raggiungere e colpire lo stesso obbiettivo: la Chiesa. La Lega continui pure nell'opera di delegittimazione delle istituzioni che guida, visto che vi riesce perfettamente, ma lasci da parte quelle universali" sostiene Mambretti.

"Il vero Vangelo secondo Matteo, è spesso utilizzato nei riti matrimoniali (in particolare Mt 5, l-12a) e non parla di porti chiusi, ma di beatitudini. Forse gli amici della Lega nel rocambolesco e rapido passaggio dai riti celtici all'ostentazione del rosario, han saltato qualche capitolo del testo evangelico e han scambiato fischi per fiaschi" conclude Carlo Piazza.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco