Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.981.837
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Domenica 26 maggio 2019 alle 18:20

Cesana, primaria: a scuola uno studio sulle tartarughe

La giornata mondiale della tartaruga, che cade il 23 maggio, è stata celebrata alla scuola primaria "Segantini" di Cesana Brianza.

Dal 20 al 24 maggio, gli alunni della classe terza hanno approfondito lo studio delle tartarughe così come fece Darwin nel suo viaggio alle Galapagos. I momenti del lavoro sono stati diversi, a partire da un approfondimento di lettura sul "Viaggio di un naturalista intorno al mondo", il diario che tenne Darwin tra il 1831 e il 1836 sul brigantino inglese Beagle alle isole Galapagos. Gli studenti hanno anche inventato il "Gioco delle tartarughe", in cui è stato simulato l'effetto della selezione naturale nel determinare le modifiche delle specie nel tempo, cioè l'evoluzione dei viventi.

C'è stata anche una parte pratica: l'osservazione mirata di varie specie di tartarughe viventi, di acqua e di terra, portate a scuola dagli alunni. Una tartaruga, per esempio, mancava di una zampa e si muoveva sulle altre tre. Gli alunni hanno considerato quella tartaruga "fortunata" perché è riuscita ad "adattarsi" alla nuova situazione.

Hanno ipotizzato anche soluzioni più svantaggiose se la tartaruga fosse vissuta in ambienti diversi, sottostando alla "selezione naturale" scoperta da Darwin. I bambini hanno visto foto e video ripresi durante un viaggio alle Galapagos da parte di quattro ragazze ricercatrici: le stesse hanno mandato un biglietto augurale e una marionetta per giocare con Darwin.

Durante l'intervallo del 23 maggio, poi, le tartarughe di ogni genere hanno attirato l'attenzione dei bambini della scuola, divertendosi e giocando con esse.
Infine, un'ultima riflessione è stata portata avanti venerdì 24 maggio: nella seconda giornata mondiale per il clima proposta da Greta Thundberg, gli alunni hanno discusso sui pericoli che le tartarughe, come tutti gli esseri viventi, incorrono se continueranno i comportamenti antiecologici degli uomini (uso indiscriminato della plastica, dei pesticidi, ...).

Un altro bel lavoro, al termine dell'anno scolastico, proposto dai docenti per far riflettere i bambini.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco