Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.981.885
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Domenica 09 giugno 2019 alle 08:21

Casatenovo: gli studenti di seconda media si esibiscono sui racconti di Nonna Rinetta

Uno spettacolo alla scoperta di un pezzo di storia casatese. Questo è stato l’evento che ha animato, nella serata di giovedì 6 giugno, l’auditorium della scuola media Maria Gaetana Agnesi di Casatenovo. Con “I racconti di Nonna Rinetta” i ragazzi hanno portato in scena alcuni aneddoti storici ideati dalla signora Rina Beretta, originaria di Casatenovo e recentemente scomparsa, dedicati agli aspetti della tradizione casatese e brianzola.

La signora Rina Beretta

Realizzato dagli alunni della classe seconda, coordinati dal docente di lettere Luigi Capraro, lo spettacolo, con tutto il lavoro svolto a suo corredo, rientra in un progetto previsto nel piano dell’offerta formativa per valorizzare i beni culturali del territorio. “Il progetto è nato perché volevamo raccogliere delle storie che un tempo venivano raccontate qui a Casatenovo” ha spiegato il professor Capraro. Grazie ai figli Giorgio, Fausta e Angela Pennati, i racconti sono stati trascritti e messi a disposizione della scuola. “Rina Beretta, la signora che ha raccontato queste storie, ci ha lasciato nel mese di aprile, ma il suo ricordo è ancora vivo anche grazie a queste storie.

La dirigente scolastica Anna Maria Beretta

Le siamo grati per questi racconti che ci ha trasmesso e siamo contenti di poterli ricordare, ma siamo anche sicuri che potranno essere tramandati in futuro” ha affermato il professore. La serata, incominciata alle ore 21, ha preso il via con un video che, realizzato direttamente dai ragazzi di seconda, ha indagato il significato della parola donare e mostrava un resoconto della visita degli alunni all’associazione Amici di Villa Farina. Questo video, anche grazie alla collaborazione del sodalizio, ha permesso agli alunni di partecipare al concorso “A Caval Donato Si Guarda In Bocca” dal quale hanno vinto 1000 euro da destinare alla propria scuola. A seguire il professor Capraro ha introdotto lo spettacolo ai tanti presenti in sala, spiegando le origini del progetto.

Il prof Luigi Capraro

Il docente, circa un anno fa, ha conosciuto alla mostra “C’era una volta a Casatenovo” Giorgio, Fausta e Angela Pennati. In quell'occasione l'insegnante è venuto a conoscenza di alcune storie scritte dalla madre dei fratelli Pennati. “Per motivi teatrali, abbiamo dovuto adattare le storie, ma siamo sicuri che nonna Rinetta si sarebbe comunque divertita insieme a noi” ha concluso il professore prima di dare il via allo spettacolo. Giunto il momento dello spettacolo, quindi, un video di ringraziamento e ricordo della signora Beretta, realizzato con alcune sue fotografie scattate dal figlio Giorgio, ha dato il via alla rappresentazione.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Lo spettacolo ha coperto alcuni dei racconti della Nonna Rinetta, di cui uno una rivisitazione moderna di una della storie, ideata proprio dagli studenti. Gli alunni, divisi tra narratori, attori e alcune ragazze ballerine, hanno dato vita ad uno spettacolo ricco di emozioni ma soprattutto divertente, che ha intrattenuto e soddisfatto tutti gli ospiti.

L’applauso finale ai giovani attori non si è fatto quindi attendere e, appena terminato lo spettacolo, ogni genitore è sceso dai gradoni dell’aula magna per andare a congratularsi sia coi proprio figli, che con il professor Capraro che ha ideato e coordinato il tutto. A fine serata, prima di salutarsi, il professore ha preso in mano il microfono per ringraziare tutte le persone coinvolte: l’associazione Amici di Villa Farina, il professor Pasquale Caristo per aver realizzato la locandina, poi donata ai figli di Nonna Rinetta, la dirigente scolastica Anna Maria Beretta, gli alunni, il pubblico intervenuto numeroso e, non ultima per importanza, Nonna Rinetta per quello che ha tramandato. Appena terminato l’intervento, la preside Beretta ha preso subito in mano il microfono per ringraziare infine, il professor Capraro, salutato con un grande applauso.
A.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco