Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.982.151
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Mercoledì 12 giugno 2019 alle 14:25

Barzago: primo consiglio per il neo sindaco Ceroli. Assegnate le deleghe ai consiglieri

Sala consiliare affollatissima di cittadini e rappresentanti delle associazioni di Barzago in occasione del primo consiglio comunale riunitosi dopo le elezioni amministrative del 26 maggio scorso.

Il consiglio comunale di Barzago

La seduta si è svolta nella serata di martedì 11 giugno, presieduta dal neo sindaco Mirko Ceroli che ha ottenuto la maggioranza dei voti con la sua lista Il Paese Barzago, spuntandola sugli avversari di Barzago Viva. Il primo atto del nuovo primo cittadino, come vogliono le regole formali, è stato il giuramento solenne sulla costituzione e la promessa pronunciata di fronte alla cittadinanza di rispettarne il contenuto e il valore.

Dopo aver ringraziato con un omaggio la ex vice sindaco reggente Daniele Bonfanti, che aveva assunto il mandato nella scorsa legislazione in un momento difficile per l'amministrazione a seguito della morte dell'allora sindaco Mario Tentori, Ceroli ha quindi aperto ufficialmente i lavori del consiglio comunale con un discorso iniziale d'augurio e di buon auspicio per il futuro.

La stretta di mano tra Ceroli e l'altro candidato sindaco, Emanuele Silvio Mauri

"La lista che i cittadini hanno voluto eleggere in questa tornata elettorale è un orgoglio per noi amministratori perché, da collaboratori di Mario Tentori, sappiamo che questa vittoria è anche merito del suo impegno ed essere scelti nuovamente significa proseguire sulla strada che lui aveva già tracciato. Oggi è il primo giorno di una nuova vita amministrativa e a fianco a me ci sarà un gruppo giovane, rinnovato e volenteroso di offrire il proprio impegno per la comunità e che ha saputo aprire nuove strade, nuovi consensi e traguardi per migliorare l'attività del comune. L'edizione 2019 della lista mantiene comunque i suoi principi base ma con un aveste rinnovata che ha saputo ispirare fiducia ai cittadini e per questo ringrazio il lavoro dei miei collaboratori, dei miei compagni e dei consiglieri uscenti e vorrei augurare a tutti un sincero buon lavoro".

Il conferimento delle deleghe ai consiglieri comunali da parte del sindaco

Si è quindi proceduto con la presa d'atto della nomina della giunta comunale con l'approvazione della scelta effettuata lo scorso 4 giugno: Michele Bianco sarà vicesindaco, assessore ai lavori pubblici, al patrimonio, all'urbanistica e alle associazioni partecipate, mentre Francesca Mantonico si occuperà di cultura.

Il sindaco ha poi assegnato le relative deleghe ai componenti della maggioranza con la firma da parte di ciascuno dell'atto formale che lo designa responsabile del proprio ambito di competenza.

VIDEO



A Claudia Isacchi la delega per la biblioteca e il gemellaggio, a Isaco Mamputu la delega per le politiche giovanili e la gestione della comunicazione, a Alessandro Crippa la delega per l'ambiente e l'ecologia, a Cristiano Ratti la delega per l'istruzione e i rapporti con enti e associazioni del paese, a Mattia Decio la delega per lo sport, la promozione del territorio e la protezione civile. Infine, dopo aver nominato anche i rispettivi capigruppo delle due liste comunali con a capo Emanuele Silvio Mauri per Barzago Viva e Mattia Decio per Il Paese Barzago, tutte le scelte di nomina sono state approvate all'unanimità dal consiglio intero.

Sempre il primo cittadino ha ripreso la parola a questo punto per esprimere e ripercorrere i punti programmatici principali delle proposte e delle intenzioni della nuova giunta che nei piani dell'amministrazione consistono esattamente in tutte quelle intenzioni che figuravano nel loro programma politico: priorità dell'attenzione verso le esigenze concrete dei cittadini, soprattutto giovani, anziani e aziende, gestione controllata delle risorse, interventi di manutenzione, sicurezza e tutela del patrimonio.

Al centro accanto a Ceroli l'ex vicesindaco reggente Daniela Bonfanti

Queste linee chiave verranno prese in considerazione in tutti gli ambiti di attività in cui si manifesterà l'azione amministrativa, in particolare nel settore dei lavori pubblici dell'urbanistica con un'attenzione particolare per il centro civico in cui c'è il progetto per la creazione di un'area 30 per aumentare la sicurezza dei pedoni. Previsto anche l'ampliamento del cimitero, la manutenzione ordinaria e straordinaria per unire i due corpi della scuola primaria per offrire nuovi spazi comuni di accoglienza, la creazione di nuovi marciapiedi, la sistemazione dell'incrocio verso il santuario di Bevera e la riqualificazione dell'impianto di illuminazione. Occhi puntati anche sul sistema di videosorveglianza e ad una variante al Pgt per semplificare l'aspetto normativo e procedurale per gli interventi di recupero degli edifici esistenti.

 

Molte le iniziative di socialità da implementare anche grazie alla collaborazione con la protezione civile della Croce Verde Bosisio Parini e i tecnici del parco della Valle del Lambro e con un'attenzione rinnovata verso il lavoro agricolo. Continuerà il sostegno al diritto allo studio e il contributo alle rette per la scuola dell'infanzia parrocchiale, il potenziamento dei servizi della biblioteca e del centro giovanile a Bevera per creare nuove opportunità di socialità e incontro.

Al sindaco infine, proprio con lo scopo di coadiuvare l'intera azione amministrativa, è stata riservata la delega al lavoro e allo sviluppo economico, al bilancio e all'edilizia privata, ai servizi alla persona e alla sicurezza e vigilanza. Hanno poi preso la parola i due capigruppo che hanno espresso la medesima volontà di collaborare insieme in modo proficuo e costruttivo per rendere la vita amministrativa del paese davvero efficiente per tutta la popolazione.

Sono seguiti quindi l'elezione per la commissione elettorale comunale, composta da Decio, Isacchi e Beretta e la commissione per l'aggiornamento degli elenchi comunali dei giudici popolari, composta da Crippa e Bosisio. Il consiglio si è quindi concluso con un ''in bocca al lupo'' finale del primo cittadino nei confronti di tutti i collaboratori e con gli applausi del pubblico che hanno concluso in modo incoraggiante il primo consiglio comunale per la rinnovata amministrazione di Barzago.
Martina Besana
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco