Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 163.770.845
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 30/11/17

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 58 µg/mc
Valmadrera: 66 µg/mc
Colico: 65 µg/mc
Moggio: 86 µg/mc
Scritto Giovedì 28 ottobre 2010 alle 17:50

Casate: Laura Ghezzi è il delegato tecnico provinciale per la Coop Internazionale CRI 

Laura Ghezzi
Ha consegnato al presidente Daniele Nava, nel corso dell'ultima seduta di consiglio avvenuta a Pasturo, la Youth Declaration della Croce Rossa.
Stiamo parlando di Laura Ghezzi, 24 anni di Cassago, nominata Delegato Tecnico Provinciale per la Cooperazione Internazionale e pioniere nel comitato locale di Casatenovo.
La consegna del documento è stata effettuata insieme a Mattia De Poi, Ispettore Provinciale dei Giovani della Croce Rossa e pioniere nel comitato locale di Colico.
La Youth Declaration è un documento redatto dai giovani appartenenti alla Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, che nel 2009 hanno partecipato al terzo incontro mondiale "Youth on the move" a Solferino, in occasione dei 150 dalla nascita del movimento di Croce Rossa.
"Croce Rossa nasce nel 1859 da un'intuizione dello svizzero Henry Dunant - ci ha spiegato Laura - il quale durante la battaglia di Solferino si trovò di fronte a un elevatissimo numero di feriti, sia militari che civili, e decise di "fare qualcosa" per soccorrere queste persone indipendentemente dalla divisa che portavano, dalla lingua che parlavano e dal loro orientamento politico. Questa intuizione si è poi consolidata e tramandata per 150 anni, fino ad arrivare appunto ai giorni nostri. Va da sé però che i bisogni e le necessità sono cambiate nel corso di 150 di storia, e questo è il presupposto da cui nasce appunto l'incontro mondiale "Youth on the move"; l'obiettivo era proprio quello di capire quali possono essere le "Solferino odierne", ovvero gli ambiti in cui è necessario intervenire proprio come fece Dunant a suo tempo".
I Pionieri rappresentano la componente giovanile della Croce Rossa e si occupano di attività di vario genere, che vanno oltre il normale servizio di 118 e di assistenza per cui è famosa la Croce Rossa stessa. Gli interventi si dividono in 5 aree, tra cui l'area di Cooperazione Internazionale, nella quale si inserisce la Youth Declaration e della quale la Ghezzi è delegato tecnico provinciale.


Laura Ghezzi con Mattia De Poi

Diverse le aree nelle quali i giovani volontari si impegneranno ufficialmente attraverso la Youth Declaration: "Vivere i nostri principi, celebrare la nostra diversità, cambiare la nostra comunità", ovvero ci impegniamo con interventi volti alla promozione della non discriminazione e rispetto degli altri, e di una cultura di pace; "Giovani sani rendono ilmondo sano", ovvero la promozione di uno stile di vita sano e corretto, con particolare attenzione alla prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili, all'abuso di alcool e stupefacenti e alla sicurezza stradale;



"Adattarsi ai cambiamenti climatici ed affrontare le catastrofi", ovvero la sensibilizzazione in materia di cambiamenti climatici e alle conseguenze umanitarie che ne derivano e una maggior partecipazione dei giovani volontari nella preparazione,risposta e ricostruzione in caso di distastri naturali; "La voce dei giovani da Solferino per rafforzare le nostre società", ovvero favorire l'empowerment della leadership giovanile e la partecipazione dei giovani ai processi decisionali.
"Punto cardine di tutto questo sono i giovani - ha concluso la volontaria casatese - noi giovani di Croce Rossa Italiana, così come i giovani tutta la federazione internazionale, vogliamo essere agenti di cambiamento, mettendo a disposizione della comunità il nostro tempo, il nostro impegno e le nostre risorse".
Una serie di buoni propositi che sarà possibile attuare solo attraverso la collaborazione con le istituzioni.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco