Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.914.698
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Sabato 15 gennaio 2011 alle 18:50

Anche i Luf  ''In treno per la memoria'' con gli studenti del ''Greppi'' fino ad Auschwitz

Dalle valli Lombarde fino alla Polonia, in un viaggio del ricordo in cui la musica sarà lo strumento per riflettere e allo stesso tempo divertire. Per la seconda volta I Luf hanno deciso di accogliere con entusiasmo l'invito di Cgil e Cisl Lombardia a partecipare all'edizione 2011 del progetto "In treno per la memoria".
Venerdì 28 gennaio "Un treno per Auschwitz" partirà dal Binario 21 della stazione Centrale di Milano per arrivare a Cracovia alle il giorno successivo. Durante il viaggio I Luf, lupi in dialetto delle valli bresciane, suoneranno le loro canzoni, dando ai partecipanti un assaggio del concerto che si terrà il 30 gennaio alla Rotunda di Cracovia.

I Luf davanti al cancello del lager di Auschwitz

La partecipazione del "branco" di musicisti capitanati dal cantante Dario Canossi, originario della Val Camonica, in provincia di Brescia, ha un particolare significato nell'ambito del progetto "In treno per la memoria". Da sempre infatti, I Luf cercano di mescolare nelle loro canzoni impegno sociale e puro divertimento, il tutto condito da note che colpiscono il cuore e le gambe, ma che non mancano di far riflettere. Grande importanza hanno poi il dialetto e la ricerca delle tradizioni, sia nei testi che nella scelta degli strumenti utilizzati, tipici della cultura popolare della val Camonica, e non solo: il baghet (cornamusa delle valli lombarde), il violino, la fisarmonica, i flauti.
Un 2011 partito alla grande per i Luf. Il 6 Gennaio è stato un tutto esaurito all'officina della musica di Lecco dove, davanti a più di 500 persone, hanno presentato la loro ultima produzione , il libro Live&Luf. Una serata all'insegna della solidarietà: l'ingresso della serata è stato devoluto al progetto Sololo del Dottor Pino Bollini in Kenya.
Mercoledì 19 gennaio alle ore 7.30 del mattino i lupi di Canossi saranno in TV su Rai 3 nel programma "Buongiorno regione", mentre è già stata realizzata da Carlo Massarini, l'intervista per il programma CoolTour in onda su rai 5.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco