Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 188.502.577
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 05/11/18

Lecco: V.Sora: 43 µg/mc
Merate: 40 µg/mc
Valmadrera: 22 µg/mc
Colico: 28 µg/mc
Moggio: 70 µg/mc
Scritto Sabato 16 aprile 2011 alle 16:19

Minoranza ritira interrogazione per evitare un clima da piazza

"Avendo appreso dal notiziario Casateonline che stata indetta dal Moto Club un'ampia mobilitazione di sostenitori, per presenziare al Consiglio Comunale del 15 aprile, pensiamo che tale mobilitazione potrebbe creare una forte situazione di contrasto tra i cittadini di Molteno e i sostenitori del Crossodromo, con situazioni difficilmente controllabili sul piano dell'ordine pubblico tali da impedire la serena trattazione dell'interrogazione, anche a causa della logistica della sala consiliare che pone alcuni consiglieri a stretto contatto con il pubblico. Riteniamo pertanto che non vi siano le condizioni per la discussione di tale interrogazione, né intendiamo in alcun modo trattare la questione in un simile contesto. Data la situazione venutasi a creare e i toni della mobilitazione difficilmente compatibili con il consesso consiliare, più vicini al clima di una piazza che ad una serena discussione, chiediamo quindi di rimuovere dall'ordine del giorno l'interrogazione in oggetto".

Ferdinando De Capitani e Giusi Corti di ''Progetto per Molteno''

Con queste parole il gruppo di minoranza "Progetto per Molteno" ha spiegato la volontà di ritirare l'interrogazione avente per oggetto l'impianto motoristico del Bordone, riguardante la discussione di alcuni aspetti necessari alla regolarizzazione del crossodromo.
In apertura di seduta, i consiglieri di Progetto hanno altresì ritenuto opportuno abbandonare la seduta per presenziare alla cerimonia di commemorazione indetta a Bulciago per ricordare Vittorio Arrigoni, volontario ucciso a Gaza nella notte tra giovedì e venerdì.
"Un consiglio comunale può essere spostato, un'occasione per onorare la memoria di Vittorio no - hanno spiegato i consiglieri Ferdinando De Capitani e Giusi Corti - abbandoniamo pertanto la seduta per recarci a Bulciago, invitando quanti volessero seguirci a farle altrettanto".
Il Consiglio di Molteno ha comunque voluto ricordare la figura di Vittorio Arrigoni rispettando un minuto di silenzio e tributandogli un lungo appaluso. "Ci rendiamo conto della drammaticità del momento, anche se i doveri istituzionali di questo Ente sono doverosi, specie questa sera in occasione dell'approvazione del bilancio di previsione - ha commentato il primo cittadino - a Vittorio Arrigoni e alla sua famiglia vanno tutto il nostro affetto e la nostra vicinanza".

Di seguito il comunicato di Progetto per Molteno:

R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco