Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie. Accetta
  • Sei il visitatore n° 184.570.163
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 21/09/18

Lecco: V.Sora: 134 µg/mc
Merate: 149 µg/mc
Valmadrera: 155 µg/mc
Colico: 126 µg/mc
Moggio: 121 µg/mc
Scritto Venerdì 08 febbraio 2013 alle 18:01

Bosisio: il comune affitta terreno agricolo al Motoclub. Polemica

L'amministrazione comunale concede l'affitto e la minoranza chiede di annullare la delibera per presunte irregolarità
Giuseppe Borgonovo e Gianni Binda
procedurali. Ha suscitato le critiche del gruppo di opposizione Bosisio Viva la decisione della giunta di Bosisio di concedere in affitto al motoclub Parini un terreno agricolo nei pressi del Crossodromo dopo che il precedente conduttore a deciso di recedere dal contratto.
"Non ci sembra che la procedura seguita sia corretta. Infatti nella delibera si scrive che i terreni sono stati affittati al Motoclub perché ne ha fatto richiesta. Ci risulta invece che, trattandosi di un bene pubblico, un eventuale contratto d'affitto debba seguire un pubblico bando di gara. Non ci risulta che sia stato espletato" spiega il capogruppo Gianni Binda. "Nel merito poi dell'iniziativa riteniamo che sia più corretto e socialmente nonché ambientalmente più pertinente verificare se prima del Motoclub qualche contadino sia eventualmente interessato a subentrare nella gestione del fondo".
La minoranza di centrosinistra ha inoltre espresso la propria contrarietà rispetto all'intenzione del nuovo conduttore di piantumare il terreno con nuovi alberi: "Pur ritenendo la finalità condivisibile riteniamo che la localizzazione non sia felice perché piantumando un prato stabile lo si fa divenire un bosco e quindi lo si deprezza" prosegue Binda. "E trattandosi di un bene pubblico non ci sembra ottimale". Per queste ragioni il gruppo Bosisio Viva ha quindi inviato una lettera al sindaco chiedendo la sospensione della delibera, l'indizione di un nuovo bando per l'individuazione del nuovo locatario nonché la convocazione di una commissione ecologia per l'identificazione di altri terreni comunali per l'iniziativa della piantumazione.
Nel merito della vicenda il primo cittadino ha voluto fare chiarezza: "A seguito del rinnovo dei contratti agrari il contadino che aveva in locazione il terreno ha deciso di rinunciare anticipatamente. Il Motocross ha quindi manifestato la propria disponibilità a pagare il 200% del valore del terreno impegnandosi inoltre a piantumare un albero d'alto fusto per ogni nuovo nato a suo carico. Abbiamo ritenuto l'offerta vantaggiosa nell'interesse dei cittadini di Bosisio".
Il sindaco ha quindi espresso la propria tranquillità in merito alla validità della procedura: "A seguito della legge Bassanini le decisioni vengono indicate dai politici ma sulla validità o meno delle operazioni si esprimono i tecnici e il caso ha ottenuto il via libera tanto del segretario comunale quanto del funzionario competente: l'offerta è infatti risultata di vantaggio talmente evidente che la gara non eguaglierebbe il risultato".
Disponibilità quindi da parte del sindaco a rifare la procedura: "Invito il consigliere Binda a interrogare i funzionari competenti per avere delucidazioni in merito alla validità. Nel caso fosse ancora convinto che il procedimento non è legittimo siamo pronti a rifare la gara e probabilmente otterremmo lo stesso risultato ma perdendo tempo e risorse. Ci sono politici che si danno da fare per risolvere i problemi e altri che interpretano la politica come strumento per creare problemi. Forse il confronto dovrebbe concentrarsi su questioni di sostanza anziché sulla mera volontà di fare bagarre. Il sottoscritto ribadisce la piena fiducia nel segretario comunale e nel funzionario, persone serie e preparate che lavorano nell'interesse esclusivo del comune e dei suoi cittadini".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco