Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.449.962
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Sabato 26 aprile 2014 alle 17:19

Sirone: i volti dei candidati con la lista civica ''Uniti per Sirone''

Matteo Canali, sindaco uscente, presenta la squadra rinnovata di ‘Uniti per Sirone'. La maggior parte dei componenti ha già infatti avuto una precedente amministrativa nel corso del quinquennio, tuttavia quest'anno sono state inserite alcuni nuovi volti: Tiziana Pelucchi, 46 anni, architetto, Beatrice Corti, 43, impiegata, Giovanna Sala, 28, impiegata commerciale e Mattia Fantina, 25, laureto in scienze ambientali.

Il sindaco uscente e candidato, Matteo Canali

La squadra consolidata comprende invece Emanuele De Capitani, 49 anni, impiegato, Antonio Redaelli, 49, imprenditore, Dario Corti, 41, direttore di banca, Fabrizio Riva, 41, geometra, Ernesto Viganò, 34, ingegnere, Franco Molteni, 26, impiegato.
"Nei prossimi anni questa spinta all'unione dei servizi tra enti sarà la vera scommessa da vincere per i piccoli comuni. In quest'ottica, se verrò confermato come Sindaco, potrò mettere a frutto l'esperienza maturata in questi anni come presidente della conferenza dei Sindaci dell'Oggionese, carica che ricopro sin dall'istituzione di questo organismo sovracomunale" spiega Canali nella lettera inviata ai sironesi, aggiungendo che il gruppo, oltre a essere "perfettamente consapevole del cambiamento" è in grado di "saperlo gestire": "senza incrementare la pressione fiscale locale abbiamo non solo mantenuto "i conti in ordine", ma anche migliorato notevolmente la situazione finanziaria del bilancio comunale".

Antonio Redaelli, Beatrice Corti, Dario Corti

Emanuele De Capitani, Ernesto Viganò, Fabrizio Riva

Franco Molteni, Giovanna Sala, Mattia Fantina, Tiziana Pelucchi

Il candidato sindaco concentra poi l'attenzione sull'associazionismo locale, notevolmente cresciuto in questi anni: "abbiamo visto nascere e consolidarsi nuove realtà di volontariato: il Gruppo di Protezione Civile degli Alpini, l'associazione Goccia Solidale, il gruppo di volontarie che segue Casa Corbetta, i volontari del Piedibus".
Il gruppo verrà presentato, insieme al programma elettorale, alla popolazione venerdì 9 maggio alle 20.45 presso ‘casa Corbetta' in via Garibaldi. Per conoscere le proposte è anche possibile visitare il sito http://www.unitipersirone.it/ e la pagina face book dedicata.
Cari Sironesi,
in questi anni di amministrazione abbiamo visto mutare radicalmente i bisogni della gente, così come sono cambiate le risorse e le modalità per far fronte a questi nuovi bisogni.
Oggi numerosi servizi, in particolare nel campo socio-assistenziale, sono erogati grazie ad accordi e convenzioni che il Comune di Sirone, in questi anni, ha sottoscritto con gli altri Comuni della Provincia di Lecco.
Nei prossimi anni questa spinta all'unione dei servizi tra enti sarà la vera scommessa da vincere per i piccoli comuni.
In quest'ottica, se mi confermerete Sindaco di Sirone, potrò mettere a frutto l'esperienza maturata in questi anni come Presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Oggionese, carica che ricopro sin dall'istituzione di questo organismo sovracomunale.
Il Comune non è più quello di 10 o 15 anni fa e non è più possibile pensare di amministrarlo seguendo le vecchie logiche del passato.
Le leggi entrate in vigore in questi anni hanno cambiato completamente il modo di funzionamento della macchina amministrativa.
Oggi, per esempio, non è più necessario recarsi frequentemente in comune per richiedere certificati, perché tra enti pubblici si utilizzano le autocertificazioni.
Le stesse modalità di finanziamento delle attività comunali sono sempre più dipendenti dalle entrate locali e sempre meno dai trasferimenti dello Stato.
Ecco perché oggi un comune che spende troppo deve, necessariamente, aumentare tasse e imposte locali.
Noi siamo perfettamente consapevoli di questo cambiamento ed abbiamo dimostrato in questi anni di saperlo gestire. Infatti, senza incrementare la pressione fiscale locale (NON abbiamo applicato l'addizionale comunale IRPEF; l'IMU prima casa, quando dovuta, è sempre stata con l’aliquota minima e nel 2013 i sironesi NON hanno dovuto pagare la mini IMU; abbiamo scelto, per la tassazione dei rifiuti, di NON utilizzare i parametri della TARES che avrebbe comportato forti aumenti, in particolare per le famiglie) abbiamo non solo mantenuto “i conti in ordine”, ma anche migliorato notevolmente la situazione finanziaria del bilancio comunale. In questi 10 anni il patrimonio comunale è aumentato di oltre 4 milioni di euro e il Comune di Sirone oggi ha meno della metà dei mutui da rimborsare di quelli che aveva 10 anni fa, quando mi avete eletto come Sindaco.
Un altro aspetto che ritengo fondamentale tenere in considerazione quando si amministra un piccolo comune riguarda il rapporto con il mondo del volontariato.
Il Comune, o peggio il Sindaco, non deve essere il “padre-padrone” dell'associazionismo locale, ma deve lasciare ai cittadini gli spazi per organizzarsi in autonomia, consapevole che solo nella libertà il mondo del volontariato è in grado di esprimere tutte le sue potenzialità.
Per questo ritengo che non a caso, negli anni in cui abbiamo amministrato, abbiamo visto nascere e consolidarsi nuove realtà di volontariato: il Gruppo di Protezione Civile degli Alpini, l'associazione Goccia Solidale, il gruppo di volontarie che segue Casa Corbetta, i volontari del Piedibus.
A tutti questi Sironesi ed ai gruppi già esistenti (Alpini, Corpo Musicale S. Cecilia, GSO Sirone, Bocciofila Sironese, Sirone Bike) va il mio e nostro più sentito ringraziamento per la preziosa ed insostituibile attività svolta a servizio della nostra comunità.

I NOSTRI “GIOVANI” SOSTENITORI.
Con la lista UNITI PER SIRONE e con il sottoscritto candidato alla carica di Sindaco, collabora un gruppo di giovani sironesi.
I giovani sono il nostro futuro, fonte di idee ed energie nuove. Per questo crediamo che coinvolgerli nelle attività di impegno sociale e civile sia il primo passo per renderli cittadini consapevoli, appartenenti ad una comunità, attivi nella realizzazione del “bene comune”.

Concludo con un doveroso e sincero ringraziamento a tutti i sironesi per quello che mi e ci avete permesso di fare per il nostro paese in questi dieci anni, e con la richiesta di rinnovare la vostra fiducia in noi,
votando il prossimo 25 maggio la lista UNITI PER SIRONE confermando il sottoscritto CANALI MATTEO nel ruolo di Sindaco.

Matteo Canali
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco