Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 202.311.549
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 03/06/19

Lecco: V.Sora: 181 µg/mc
Merate: nd µg/mc
Valmadrera: 183 µg/mc
Colico: nd µg/mc
Moggio: nd µg/mc
Scritto Lunedì 28 aprile 2014 alle 20:07

Progetto per Molteno candida De Capitani. 'Minoranze' unite

Ferdinando De Capitani
''Colpo di scena'' a Molteno. Quest'anno, in vista dell'imminente tornata elettorale del 25 maggio, sembrava potesse concretamente realizzarsi il rischio di veder candidata una sola lista. Tuttavia, sorpresa dell'ultima ora, si è creata una concreta opposizione a ‘Vivi Molteno', gruppo cappeggiato dal sindaco uscente Mauro Proserpio.
Lo schieramento non è guidato da un neofita, bensì da Ferdinando De Capitani, già primo cittadino nel decennio 1999-2009 e attuale consigliere di minoranza.
De Capitani ha dunque accettato la sfida, ricandidandosi a capo di ‘Progetto per Molteno'. Diverse volte aveva infatti apertamente dichiarato la sua intenzione a ritirarsi dalla vita civica, pur mantenendo la volontà di restare un attento cittadino, come del resto ci ha confermato. Ma su richiesta del gruppo, che ha fortemente voluto la sua guida, le cose sono andate diversamente. "Non era mia intenzione ripresentarmi alle amministrative, ma il motivo del cambiamento ha un'origine precisa, oltre ad essere una decisione dell'ultimo momento: malgrado siano state fatte diverse proposte, il gruppo si è reso conto che il paese rischiava di avere una sola lista. Per questa ragione abbiamo ritenuto giusto e opportuno avanzare una candidatura: senza un'opposizione non si sarebbe potuto dare modo ai cittadini di valutare l'operato dell'attuale amministrazione. Il mio cambiamento deve quindi essere letto come un servizio civico per il paese" ha spiegato il candidato sindaco, che ha convogliato all'interno della squadra anche gli esponenti delle altre due minoranze consiliari, Bruno Amati e Giulio Muscetti.
"Abbiamo deciso di unire le tre minoranze e abbiamo inserito un gruppo di giovani volenterosi che stanno lavorando bene e con molto impegno" ha aggiunto De Capitani.
Fanno quindi parte della lista, oltre alle due persone già citate, Giada Anna Binda, Sonia Casiraghi, Giuseppina Corti, Alberto Elli, Giovanni Elli, Giovanni Galimberti, Barbara Gilardi e Mario Valsecchi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco