Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 161.611.627
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/11/17

Lecco: V.Sora: 56 µg/mc
Merate: 32 µg/mc
Valmadrera: 56 µg/mc
Colico: 40 µg/mc
Moggio: 87 µg/mc
Scritto Mercoledì 04 giugno 2014 alle 09:30

Nibionno: i 18enni ricevono la Costituzione. Premiato anche Vrapi, neo cittadino italiano

Era gremita lunedì sera la tensostruttura allestita nel campo di calcio dell'oratorio di Tabiago, dove è stato ricordato in allegria e convivialità il 68esimo anniversario di proclamazione della Repubblica Italiana. Un 2 giugno speciale per la comunità nibionnese, che non ha voluto mancare a questa importante ricorrenza.



I neo 18enni che hanno ricevuto la Costituzione

Ospiti della serata sono stati i gruppi musicali di Nibionno, che hanno dato vita ad un concerto dal "sapore" tutto italiano: il coro "Don Olimpio Moneta" diretto dal Maestro Romano Riva, i giovani di "LineArmonica" guidati dal Maestro Samuele Rigamonti e il corpo bandistico "Giuseppe Verdi" sotto la direzione di Aurelio Erma.



Il numeroso pubblico intervenuto lunedì sera

A presentare l'intera serata è stato il cabarettista Ercole Bestetti, meglio conosciuto come Ercolino degli "amis de l'osteria", trio che non ha mancato di rallegrare i presenti con battute in dialetto e musiche della tradizione popolare.



Il sindaco di Nibionno Claudio Usuelli consegna la Costituzione a Vrapi Adriatik

Ad aprire il concerto il coro di Romano Riva, che ha presentato brani alpini come "Là nella valle" e "Oh mamma mia".
A seguire un canto internazionale sul valore della libertà: "Everybody sing freedom". A chiudere l'esibizione "L'addio del volontario", brano scritto per i volontari di Pisa e Siena che combatterono con coraggio le truppe austriache pur essendo scarsamente equipaggiati.



In prima fila le autorità. Da sinistra l'assessore Roberto Gemetto, il sindaco di Nibionno Claudio Usuelli,
Ernesto Galli sindaco di Cesana, Sabina Panzeri prima cittadina di Costa con Cristian Pozzi




Al termine dell'esibizione, la parola è andata al sindaco di Nibionno Claudio Usuelli per la cerimonia di consegna della Costituzione ai neo 18enni.



All'importante momento erano presenti anche alcuni sindaci dei comuni limitrofi come Eugenio Galli, primo cittadino di Cesana Brianza, e Antonio Martone, alla guida di Rogeno. Hanno partecipato anche la neo eletta Sabina Panzeri, sindaco di Costa Masnaga, con il suo "vice" Cristian Pozzi, l'assessore nibionnese Roberto Gemetto e Walter Stucchi, assessore uscente della giunta Borgonovo di Bosisio Parini.





Da sinistra Roberto Gemetto con il sindaco Usuelli. Il primo cittadino di Nibionno con la neo eletta Sabina Panzeri

Sono stati poi 13 i ragazzi che si sono presentati per ritirare la Costituzione. Tra questi c'era anche Vrapi Adriatik, che ha ricevuto la cittadinanza italiana per mano del sindaco Claudio Usuelli.



"Ringrazio i cori, la banda e gli 'amis de l'osteria' per questa serata che è stata molto partecipata. Grazie anche a Vrapi per essere venuto. Solitamente la cittadinanza si riceve stando seduti. Io mi ricordo molto bene che lui, invece, è rimasto in piedi perché era emozionato. Gli tremavano le gambe" ha detto il primo cittadino di Nibionno.
Dopo l'inno di Mameli cantato dai cori e suonato dalla banda, la serata è proseguita con grande intrattenimento da parte di "Ercolino" e del suo gruppo.


S.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco