Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 190.144.729
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 25/11/18

Lecco: V.Sora: 50 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 39 µg/mc
Moggio: 65 µg/mc
Scritto Lunedì 02 maggio 2016 alle 23:48

Costa M.: videocamere a lettura targhe in 7 comuni, 180.000 € destinati al progetto

180.000 €, destinati inizialmente alla Provincia di Lecco per “opere sulla viabilità” generiche, saranno messi a disposizione del comune di Costa Masnaga (capofila con Bosisio Parini, Bulciago, Garbagnate Monastero, Molteno, Nibionno e Rogeno) per realizzare un progetto di videosorveglianza con lettura targhe collegato con il Sistema centrale nazionale targhe e transiti (S.C.N.T.T.) e il Centro elettronico nazionale della Polizia di Stato (C.E.N.). 34 le postazioni, in grado di “leggere” automaticamente i veicoli in transito, che saranno dislocate lungo le direttrici di maggiore traffico veicolare, alias la SS 36 e la Sp 342 Como - Bergamo.

Bruno Crippa

Il tutto è reso possibile grazie ad un aggiornamento della “Agenda strategica di coordinamento locale per nuovo insediamento produttivo di interesse sovra comunale”  sottoscritta tra il comune di Costa Masnaga e la Provincia, inerente l’azienda Limonta Spa, che ha ricevuto l’ok unanime del consiglio provinciale nella serata di oggi.
Come ha sottolineato il consigliere Bruno Crippa, che ha illustrato il punto all’ordine del giorno, il documento era stato siglato nel dicembre 2011, riguardante l’ambito di trasformazione in questione. “L’agenda strategica prevedeva il versamento di 180.000 € alla Provincia da parte della proprietà, previsti per opere di viabilità provinciale nel medesimo contesto interessato dall’intervento” ha spiegato il sindaco di Missaglia. “La richiesta del comune capofila è quella di destinarle a “opere finalizzate al miglioramento delle condizioni di sicurezza del territorio e della viabilità”. L’importo a base d’asta del progetto è di 438.000 €, si tratta di un’opera di prevenzione indispensabile, a servizio di circa 20.000 abitanti”.
L’intento delle telecamere a lettura targhe, sul modello di quelle che costituiscono lo “scudo” lecchese, non è meramente sanzionatorio, come ha sottolineato il presidente Flavio Polano rispondendo ad un’osservazione di Stefano Simonetti. Vengono inoltre ribaditi gli indirizzi progettuali e le prestazioni di carattere sovra comunale poste a carico degli operatori che intervengono nell’area: dovranno essere reperite aree necessarie alla costruzione dell’eventuale terza corsia della Ss 36 per l’ambito interessato dall’insediamento produttivo; 9.250 mq saranno da vincolare ad uso pubblico, e destinare su richiesta a viabilità, verde e parcheggio.
L’aggiornamento dell’Agenda strategica è stato approvato all’unanimità dai consiglieri provinciali, e consentirà di destinare 180.000 € derivanti dall’insediamento produttivo di Costa Masnaga al progetto di videosorveglianza con lettura targhe del territorio limitrofo.
R.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco