Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 151.138.112
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 25/06/17

Lecco: V.Sora: 133 µg/mc
Merate: n.d. µg/mc
Valmadrera: 126 µg/mc
Colico: 113 µg/mc
Moggio: 174 µg/mc
Scritto Giovedì 13 ottobre 2016 alle 09:47

Costa: firmata la convezione della ex RSI per 78 assunzioni e 2 per 'pubblica utilità'

Sottoscritta la convezione dell'ex Rsi a Costa Masnaga. Il documento è stato firmato nei giorni scorsi davanti al notaio Ratti, alla presenza delle parti coinvolte nella vicenda: il Comune, la proprietà e le tre aziende che gestiranno le future attività. "Questo passo è stato compiuto nella massima chiarezza e con la consapevolezza di aver raggiunto un traguardo importante" hanno spiegato dall'Amministrazione masnaghese.


La convezione infatti, non prevede la costruzione di opere pubbliche, bensì l'assunzione di 78 dipendenti scaglionati nel tempo tra le professionalità che erano alle dipendenze della storica azienda ferroviaria: 18 sono già stati assunti a maggio per recuperare gli immobili, altre 20 persone subentreranno entro il 30 novembre, 20 entro il 30 giugno 2017 e ancora 20 entro il 31 dicembre 2017.
"L'Amministrazione comunale vigilerà sul rispetto delle assunzioni: qualora non fossero rispettate, non saranno accettate pratiche edilizie relative agli altri edifici. Gli investimenti che l'azienda proprietaria sta attuando al momento sono di notevole consistenza e questo è di buon auspicio" hanno aggiunto dal Comune.
La convezione dà così efficacia al provvedimento di variante urbanistica che, adottato lo scorso aprile in consiglio comunale, aveva eliminato la norma speciale (alla lettera "F") che vincolava l'area ad attività ferroviaria, trasformandola in un comparto industriale.
Le imprese che entreranno nell'area alle spalle della stazione ferroviaria dovranno svolgere, come stabilito nell'articolo 5 del testo, "attività industriale metalmeccanica, utilizzo degli uffici esistenti con funzioni terziarie, mensa e ristoro, artigianato di servizio e artigianato di servizio alla persona".


Mediante la convenzione è stato anche stabilito un impegno ulteriore, di interesse diffuso. La società proprietaria del comparto fornirà infatti gratuitamente due operai al Comune, per 36 ore settimanali e fino al 31 dicembre 2017, per progetti relativi alla cartellonistica della viabilità e a quella dei percorsi ciclopedonali.
"Siamo soddisfatti di aver concluso quest'operazione nell'interesse del paese, con la massima trasparenza e con tutte le garanzie" ha affermato il sindaco Sabina Panzeri.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco