Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 161.927.181
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 12/11/17

Lecco: V.Sora: 56 µg/mc
Merate: 32 µg/mc
Valmadrera: 56 µg/mc
Colico: 40 µg/mc
Moggio: 87 µg/mc
Scritto Martedì 08 novembre 2016 alle 18:34

Accordo sulla detassazione dei premi di produttività tra Confcommercio e sindacati

Confcommercio Lecco e le organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno raggiunto un'intesa quadro territoriale per la detassazione dei premi di produttività. Si tratta di un importante vantaggio fiscale per i lavoratori delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi, soprattutto per gli effetti che possono derivare dagli accordi sulla detassazione dei premi di produttività siglati per Lecco e provincia.
L'intesa, sottoscritta lunedì 7 novembre presso la sede dell'associazione, dà la possibilità alle aziende aderenti a Confcommercio - che applicano integralmente il contratto del Terziario (distribuzione e servizi) e quello del Turismo (alberghi e pubblici esercizi) - di erogare ai propri dipendenti, con un reddito annuo non superiore ai 50.000 euro, premi di produttività, applicando un'aliquota agevolata che riduce il cuneo fiscale. Si tratta di un risparmio molto significativo: l'aliquota applicata sui premi di produttività passa dal 27% medio al 10% comprensivo delle varie addizionali fiscali.
"L'intervento sui premi di produttività, convertibile anche in servizi di welfare completamente detassati, è un importante passo in avanti a beneficio di imprese e lavoratori - sottolinea il vicedirettore di Confcommercio Lecco, Andrea Cattaneo, responsabile dell'Ufficio Sindacale dell'associazione - Si stima per i lavoratori lecchesi un risparmio di circa un milione di euro dalla fiscalità generale, denaro che ne aumenterà il potere di acquisto. Questo accordo dimostra ancora una volta l'utilità dei corpi intermedi che sono un ottimo collante tra Stato e imprese"
Soddisfatti anche i sindacati. Per Fabrizio Bonfanti, segretario della Uiltucs, l'accordo sulla detassazione per le aziende "è un passo importante che abbiamo fatto dopo aver raggiunto l'intesa a livello lombardo. Questo accordo permette ai lavoratori di avere una busta paga più "pesante"". Per Francesco Barazzetta, segretario della Fisascat Cisl Monza Brianza Lecco, "attraverso la sottoscrizione dell'accordo anche per il territorio di Lecco si sono create condizioni perché si leghi il salario alla produttività e si abbiano per i lavoratori dei benefici fiscali significativi. Significativo è anche il recepimento relativo all'implementazione del welfare aziendale". Positivo infine anche il commento di Francesca Seghezzi, segretario generale della Filcams Cgil di Lecco: "Abbiamo colto, anche per il nostro territorio, questa opportunità. L'intesa è indubbiamente frutto delle buone relazioni che si sono instaurate".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco