Scritto Mercoledý 02 novembre 2011 alle 20:16

Opinione sulla camminata ''Cascine e Sentieri''

Il 1° novembre come da molti anni a questa parte partecipo alla camminata "Cascine e Sentieri".
Lo faccio da quando ero bambino, insieme ad amici e parenti. Da qualche anno per diverse ragioni non ho potuto iscrivermi all'evento, cosa che non ho mancato però di fare quest'anno.

Cascine e Sentieri me la ricordavo come una grande scampagnata tra i boschi e le campagne di Campofiorenzo, quando ancora veniva organizzata in frazione.
Si partiva dalla Corte e si percorrevano, appunto, le cascine e i sentieri.

Ieri non sono però riuscito a nascondere una grande delusione nel vedere il percorso quasi esclusivamente su strada, almeno nei suoi primi 8 km da Rogoredo al centro paese, passando per il campo da calcio e la strada provinciale.
Di cascine e di sentieri non se n'è vista l'ombra fino a metà del percorso (ho fatto quello da 18 km), quando finalmente le scarpette si sono appoggiate sullo sterrato.

Cascine e Sentieri negli anni è diventata una tradizione per gli abitanti di Campofiorenzo, e le tradizioni devono essere rispettate. Una volta il percorso era TUTTO fra cascine e sentieri, avere più chilometri sul percorso passando per le strade fa perdere il fascino a una manifestazione cui molte persone si sentono legate.

Purtroppo la Cascine e Sentieri è cambiata, ha perso secondo me, quella sua magia e quel suo spirito che l'avevano resa unica nel suo genere.

E di questo non può che spiacermi.

V.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco