Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 212.189.725
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/09/19

Lecco: V.Sora: 96 µg/mc
Merate: 112 µg/mc
Valmadrera: 101 µg/mc
Colico: 106 µg/mc
Moggio: 102 µg/mc
Scritto Martedì 21 febbraio 2017 alle 19:09

Storie di bollette

Gent.ma Redazione,
volevo segnalare una comunicazione che mi è pervenuta nell'ultima fattura Telecom:

"Ti informiamo che, a seguito delle mutate condizioni del mercato e a fronte dell'esigenza di allineamento delle nostre offerte al contesto competitivo, a partire dal 1 aprile 2017, le fatture non saranno più mensili ma verranno progressivamente emesse ogni 8 settimane; inoltre il corrispettivo degli abbonamenti delle offerte e dei servizi sarà calcolato su 28 giorni e non più su base mensile. Per effetto delle suddette modifiche contrattuali, si determinerà - da un lato - un incremento del costo delle offerte pari all'8,6% su base annua e - dall'altro - un risparmio fino a 20 euro su base annua (se ricevi ancora la fattura cartacea e utilizzi i bollettini postali come strumenti di pagamento)."

Come mascherare un aumento delle tariffe con un (falso) risparmio !!!!

Ormai quasi nessuno utilizza più il pagamento delle utenze con Bollettino Postale e questo "risparmio" è piuttosto aleatorio !!!
Di certo c'è solo l'aumento !!!
Dopo Infostrada (Wind) e Vodafone ora è il momento di TIM di passare alla fatturazione settimanale e non mensile, il che corrisponde - per il gestore - ad un aumento del guadagno del 8,6 % !!!! (ovviamente per le tariffe "flat")

Avrebbero potuto - semplicemente - prendere il totale di un ANNO e dividerlo NON per i MESI ma per il NUMERO DI SETTIMANE per ottenere il costo settimanale !!!
E' un'operazione matematica .... per esempio l'attuale offerta Internet in vigore (22,90€/mese) diventerebbe 21,14€/4 settimane.
In questo modo nessun aumento per le famiglie e - in questo caso forse sì - un possibile risparmio per la fatturazione ogni 8 settimane in caso di pagamento con Bollettino Postale.

Altro che "allineamento delle nostre offerte al contesto competitivo"(competitivo FORSE per LORO), questi vogliono fare la cresta sugli abbonati, di nuova e vecchia data !!!

Segnalo che, comunque, essendo una modifica UNILATERALE alle condizioni contrattuali, è facoltà del cliente "Qualora non accettassi qualsiasi variazione sopra indicata, ai sensi dell'art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, hai il diritto di recedere dal Contratto, o di passare ad altro operatore, senza costi, dandone comunicazione scritta entro il 31 marzo 2017 a TIM, all'indirizzo postale indicato su questa fattura e sulla Carta dei Servizi o via fax al numero
gratuito 800.000.187 specificando come oggetto: "modifica delle condizioni contrattuali".

Quindi - almeno - chi aveva già in programma la migrazione ad altro operatore ora può approfittare e "migrare" ADSL e/o fonia SENZA pagare i costi di "distacco" che gli operatori fanno pagare ai clienti in caso di cambio gestore.

Per il resto rimane il mio rammarico su un'Authority per le TLC impotente verso il "cartello" dei gestori telefonici i quali sono liberi di fare il bello e cattivo tempo, in barba alla "liberalizzazione" e alla "libera concorrenza" (altro che "cartello"), tanto le "multe" che l'Authority gli eleva sono irrisorie rispetto all'aumento di guadagno !!! Possibile che l'Autorithy non riesca a fermare questi SQUALI della finanza ??? Le multe non servono a nulla, semplicemente OLTRE alle multe si dichiara l'atto non valido alla fonte !!!

"Il Fatturato consolidato di TIM si attesta a 13,9 miliardi di euro per i primi 9 mesi del 2016" si legge nel "Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2016" di TIM.
Questa cifra è composta da circa 17 milioni di abbonati i quali si troveranno tutte le tariffe (abbonamenti, noleggi o quant'altro "flat") con il costo riparametrato settimanalmente e non mensilmente e, ipotizzando che siano tutti abbonati "forfettari" a 22,90€/mese , regaleranno a TIM un fatturato aggiuntivo di circa 33 Milioni di Euro.

Vodafone si è presa una multa da AGCOM di 1 milione di Euro per "pratiche commerciali scorrette per la riduzione del periodo di rinnovo da 30 a 28 gg."
La stessa TIM si è già presa 2 milioni di Euro di multa per "... non aver ottemperato alla diffida impartita dall'authority nell'aprile 2015. Quest'ultima si riferiva alla manovra con cui il gruppo di telecomunicazioni aveva "migrato" una parte consistente dei propri abbonati alla rete fissa verso diverse condizioni contrattuali ed economiche (in sostanza, dai piani a consumo a quelli flat)."

Però queste multe fanno loro il SOLLETICO se riparametrate agli introiti aggiuntivi che queste pratiche commerciali scorrette generano ai gestori.
O l'AGCOM inizia a mandare delle multe pari al guadagno del gestore oppure questi faranno sempre "cartello" !!!!
E non solo ... la multa è "una tantum", il guadagno aggiuntivo "una semper" !!!!

In sostanza si sono "inventati" la tredicesima !!!!

A quando anche i NOSTRI stipendi passeranno a 4 settimane e NON mensili (naturalmente rimanendo inalterati !!!!) ???

Buona giornata

G.Paolo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco