Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 223.375.057
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/03/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 65 µg/mc
Valmadrera: 68 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Sabato 09 dicembre 2017 alle 11:51

Rogoredo: lo spirito natalizio avvolge l'area fiera con i mercatini

Appuntamento tradizionale quello con i mercatini di Natale di Rogoredo, svoltosi domenica 8 dicembre in occasione della festività dell'Immacolata. Lo spirito natalizio e di festa ha accolto grandi e piccini fin dall'ingresso dell'area fiera di Via Volta, dove hobbisti, associazioni e tanti altri volontari si sono radunati per festeggiare l'imminente arrivo delle festività di fine anno, trascorrendo una giornata all'insegna dell'allegria e dello shopping natalizio. Come da tradizione l'evento è stato organizzato dalla cooperativa "Il Trifoglio" in collaborazione con l'amministrazione comunale di Casatenovo.


Le bancherelle e gli stands sono stati allestiti all'interno della zona fiera, lasciando spazi liberi anche al divertimento dei più piccoli che hanno così potuto sfruttare l'ampio parco a disposizione. Molti gli hobbisti che hanno partecipato vendendo soprattutto oggetti di artigianato, decorazioni natalizie, sciarpe, cappelli e tanti altri prodotti, per lo più realizzati a mano. Tra questi non è mancato chi ha colto l'occasione per esporre opere d'arte inedite, come piccole sculture o centrotavola ricavati da vecchi libri, pensate apposta per le feste natalizie.



Più modesta invece la presenza delle aziende agricole, che hanno comunque valutato come positivo l'esito finale a livello di vendite, confermandosi come sempre molto apprezzate in questo tipo di eventi. La giornata di festa ha potuto contare anche sulla presenza di alcune associazioni come "Aido", ''Operazione Mato Grosso", "Un abbraccionissimissionario" e altre ancora, che hanno rinnovato il loro impegno nella comunità attraverso il finanziamento di vari tipi di progetti volti al sostegno dei più bisognosi in alcune delle aree più povere del mondo.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):


Appoggio e aiuto sono stati anche gli obiettivi di altri gruppi, tra cui l'associazione "Amici di Villa Farina" che ha sfruttato l'occasione per far conoscere ulteriormente la propria attività di assistenza sociale unita all'organizzazione - grazie alla neonata Università per tutte le età - di laboratori e corsi culturali e sportivi.
Coinvolti nell'evento anche l'asilo di Campofiorenzo e la scuola dell'infanzia di Rogoredo che hanno esposto giochi, peluches, decorazioni ma anche lavoretti e dolci realizzati dalle mamme e dalle educatrici. Anche per i più piccoli è stato un momento di festa: per loro è stata infatti allestita un'area in cui realizzare disegni e piccoli oggetti di artigianato in stile natalizio da regalare alle proprie famiglie.


Particolarmente soddisfatto rispetto all'andamento della giornata si è mostrato il gruppo missionario di Rogoredo, presente al centro dell'area, tra bancarelle e venditori, con moltissimi banchetti di libri e fumetti che hanno attirato bambini e adulti di tutte le età. A giudizio dei volontari infatti, il clima natalizio e il momento di condivisione comunitario ha spinto sempre più persone all'acquisto di un bene prezioso e significativo quale può essere un semplice libro.


Per quanto riguarda le novità di quest'anno, un'attività molto apprezzata è stata quella introdotta dall'oratorio di Rogoredo attraverso la vendita di invitanti panettoni artigianali provenienti direttamente dalla Sicilia, dolci che hanno soddisfatto anche i più golosi tra i presenti. Inoltre, gli organizzatori della cooperativa Il Trifoglio hanno provveduto all'allestimento di un appetitoso rinfresco con le immancabili caldarroste e il vin brulè che hanno riscaldato ulteriormente lo spirito di festa del mercatino.
Ovviamente le feste non si possono dire tali senza la presenza di Babbo Natale, che anche quest'anno è riuscito a donare gioia e festosità non solo ai bambini, ma anche a tutti coloro che hanno preso parte all'evento e che hanno contribuito a creare un momento di scambio e allegria percepito anche da chi vi ha preso parte per la prima volta.


Infine, non è mancato nemmeno il suono delle zampogne ad arricchire lo spirito di festa della giornata, la quale è stata giudicata positivamente da tutti i partecipanti sia dal il punto di vista dell'affluenza e sia rispetto ai guadagni e alla partecipazione complessiva.
Martina Besana
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco