Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 205.100.187
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Lunedì 24 settembre 2018 alle 14:56

Oggiono: durante la rassegna Ville Aperte ospite l'illustratore galbiatese Monteverdi

Antonio Monteverdi
In occasione della rassegna "Ville Aperte" il comune di Oggiono ha offerto la possibilità di visitare i giardini e gli interni di Villa Sironi. Conosciuta ormai da quasi tutti in città, si tratta di una dimora in stile liberty che dall'alto di una collina domina gran parte del paese e della limitrofa Annone, offrendo ai visitatori una vista invidiabile anche verso il lago.
Prima di aprire le porte dei piani superiori per ammirare le varie stanze, i presenti hanno avuto l'occasione di incontrare Antonio Monteverdi, illustratore galbiatese e firma del Corriere della Sera. L'ospite ha spiegato ai partecipanti la sua idea di arte, soffermandosi sui particolari di alcune opere e ripercorrendo il lavoro svolto per la realizzazione della locandina dedicata a Stendhal e al duecentesimo anniversario del suo viaggio in Brianza.
''Ho maturato questa passione fin da piccolo - ha spiegato Monteverdi - fin dalle scuole medie. Disegnavo a matita le vedute di città immaginarie e questo perché ero appassionato di mappe: mio papà ne possedeva molte e aveva anche atlanti che io guardavo per ore".
L'episodio che ha segnato il suo futuro d'artista è avvenuto all'età di 8 anni quando con i genitori è salito al comune di Brunate ed ha ammirato la città di Como dall'alto. "Quel panorama mi aveva affascinato, non volevo più andar via - ha continuato - e con il tempo ho interiorizzato quell'immagine".
La presentazione è iniziata con la figura dell'illustratore che è stato definito dal professionista come quella persona che illumina, che porta luce e rende viva un'idea mentale e così lui ha voluto fare dando sempre ai suoi disegni una prospettiva dall'alto. Le sue opere raffigurano strade e sentieri tracciati da un percorso al cui fianco appaiono volti storici come quello di Mozart o di Giuseppe Verdi e bellezze artistiche italiane. La realizzazione di Stendhal ha richiesto particolare cura nei dettagli, pensati e rivisitati insieme all'assessore Elena Ornaghi e dopo ore di duro lavoro attraverso l'analisi del catasto teresiano Monteverdi è riuscito nel suo intento.



Oltre a collaborare con il Corriere della Sera, Monteverdi ha disegnato per il professor Mezzetti, famoso per aver rivoluzionato la spiegazione della geografia. "Con lui ho realizzato 12 tavole partendo dall'era glaciale sino ai giorni nostri - ha commentato l'artista - ci sono volute circa 2 settimane per ogni tavola ed erano lunghe almeno un metro. In ognuna ho messo particolari faunistici, geografici, botanici ed ho richiamato le città d'Italia perché così voleva Mezzetti: non spiegava la semplice geografia ma spaziava anche in altri ambiti".
Monteverdi ha poi raccontato al pubblico le tecniche di lavoro spiegando in particolare la bellezza del realizzare i proprio disegni a mano, senza l'utilizzo del digitale o di qualsiasi altro supporto che non siano la matita, la china e i colori.

L'illustratore con Elena Ornaghi, assessore alla cultura

Al termine della presentazione i presenti hanno proseguito nella visita della Villa sotto la guida dell'assessore alla cultura Elena Ornaghi che ha ripercorso le tappe storiche che hanno portato alla nascita della struttura residenziale oggionese, senza mancare di fare riferimento ai nomi delle famiglie che nel tempo l'hanno vissuta e gestita.
Angelica Badoni
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco