Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.761.938
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Martedì 19 febbraio 2019 alle 21:54

Barzanò: un corteo ''luminoso'' e la recita del rosario per la volontaria Paola Longoni

''Paola sarebbe stata felice di vedervi proprio qui, così numerosi. Ci teneva tanto al fatto che la comunità fosse unita''. Ha usato queste parole il parroco don Renato Cameroni, a chiusura del rosario celebrato questa sera all'oratorio Paolo VI di Barzanò, in memoria della volontaria 51enne stroncata da un improvviso malore durante la messa delle ore 18 di domenica nella locale chiesa di San Vito.

Il corteo ''luminoso'' in arrivo all'oratorio Paolo VI

Segretaria presso la scuola materna Primavera, presidente da meno di un anno dell'Asd O.Barzanò (già Polisportiva), catechista e animatrice delle funzioni liturgiche, Paola Longoni ha lasciato un grandissimo vuoto nell'intera comunità che questa sera si è radunata numerosa al palazzetto per pregare insieme, per lei.

Alcune immagini del palazzetto gremito per il rosario

All'appuntamento fissato alle 19.30 sul sagrato della parrocchia si sono presentati in tantissimi: da lì oltre cinquecento persone hanno raggiunto, in un corteo composto e silenzioso, il Paolo VI, passando per la scuola materna e il parco Mézières. Ognuno stringeva fra le mani una piccola luce, quale segno di preghiera e di ringraziamento per l'importante opera svolta dalla 51enne a favore dei tanti ambiti nei quali ha operato. In primis appunto, in oratorio e nel mondo dell'associazionismo parrocchiale.

A destra don Renato Cameroni, parroco della comunità pastorale SS Nome di Maria

A questo proposito il parroco don Renato - presente insieme al vicario don Aurelio Redaelli - ha invitato a prendere esempio da Paola: ''dobbiamo impegnarci e trovare tempo affinchè Dio ci aiuti a compiere delle scelte coraggiose. In questo momento sospendiamo ogni giudizio e ogni pensiero: entriamo nella dimensione della preghiera e lasciamo che il Signore ci guidi'' ha aggiunto il sacerdote, ricordando le quotidiane visite della volontaria in chiesa, per concerdere qualche istante del suo tempo alla preghiera, rito al quale teneva moltissimo.

Paola Longoni Cereda

Don Renato ha poi invitato i presenti a ''non pensare solo a ciò che è stato. Bisogna guardare avanti, alle giovani generazioni che sono il nostro futuro. Paola ci ha insegnato tanto e in questo momento esulterebbe con gioia per la vostra presenza''.

Un momento breve, ma che ha consentito alla comunità barzanese di raccogliersi in una preghiera composta, dedicando un pensiero non soltanto alla volontaria, ma anche alla sua famiglia, provata da un lutto improvviso e doloroso.

Al Paolo VI c'erano anche il marito Stefano e il figlio Francesco, che giovedì pomeriggio alle ore 15.30, insieme al resto dei familiari e alla comunità intera, daranno l'estremo saluto all'amata Paola nello stesso luogo in cui, un paio di giorni fa soltanto, ha accusato quell'improvviso malore risultatole purtroppo fatale.
Articoli correlati:
18.02.2019 - Barzanò: parrocchia ed asilo ricordano la volontaria Paola, stroncata da un malore
17.02.2019 - Barzanò: non ce l'ha fatta la donna colpita da un improvviso malore alla messa serale
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco