Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.760.665
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Martedì 19 marzo 2019 alle 16:58

Oggiono: festa per la volontaria di Caritas e oratorio Annalisa Comi

Per i 60 anni di Annalisa Comi, volontaria della Caritas e dell'oratorio di Oggiono, il salone San Filippo Neri ha ospitato una fashion night sabato sera. Presenti alla festa anche il sindaco di Oggiono Roberto Paolo Ferrari, l'assessore Lamberto Lietti, il sindaco di Annone Patrizio Sidoti, l'assessore Moreno Andreotti, Angelo Onesti dell'Associazione Brianza Nostra, la signora Angela Abruzzese, madre di don William Abruzzese, gli ex colleghi di lavoro di Annalisa e numerosi volontari della Caritas, che hanno apprezzato molto l'attivo sostegno apportato all'associazione dalla donna durante gli ultimi tre anni.

Alcune immagini della festa alla volontaria Annalisa Comi

"Tante esperienze di vita ho vissuto in questo arco temporale, tante persone ho conosciuto, incrociato e perso, oltre a un mondo lavorativo che ogni donna sognerebbe. Ho avuto la fortuna e il piacere di prendere tanti treni per raggiungerlo, a Milano: tante ore ho passato in viaggio, tante fermate avrei potuto fare e forse migliorare anche la qualità della mia vita, invece ho proseguito per la stessa strada per tanti anni. Ero conosciuta in treno e in ufficio come "la bionda" ed ero anche la donna folcloristica della mia azienda di moda, perchè dicevo qualche parola fuori dagli schemi, ma mai parolacce! Direi che il tempo non ha rettificato questa mia caratteristica, anzi, forse l'ha peggiorata, ma sono e desidero restare sempre me stessa, con la mia integrità, indipendenza, onestà e schietta sincerità" ha detto la festeggiata durante la cena, offerta ai 45 presenti con un ricco menù a buffet.

Seconda da destra Annalisa Comi

Da tre anni Annalisa Comi si dedica a vari eventi, manifestazioni e attività legate al volontariato a Oggiono: prima non aveva avuto modo né tempo di esprimere questa sua maniera di intendere la vita comunitaria nella piccola cittadina, che ama particolarmente. Specialmente si dedica con piacere ai suoi impegni di volontariato con i bambini, che hanno varie nazionalità ma apprezzano il suo sorriso e il suo modo di aiutarli con i compiti di scuola.

"Sono molto felice e ringrazio tutti voi che avete accettato il mio invito a ritrovarci dopo tanti anni e che rendete questa festa speciale e unica: i miei colleghi, che sono venuti da Milano, i miei compagni e amici pendolari, con cui ho condiviso 37 anni di viaggi in treno, il Sindaco Ferrari, il Dottor Lietti, il sindaco Sidoti, amministratori con cui nell'ultimo anno ho costruito un rapporto di stima reciproca; le mie compagne del doposcuola in Caritas, i miei compagni di esperienze culturali e non, il mio caro amico Moreno e i miei parenti. Grazie a tutti voi, che siete qui per me e accanto a me" ha detto la volontaria dopo la cena.

Da sinistra il sindaco di Oggiono Roberto Paolo Ferrari, Angelo Onesti, Annalisa Comi
il sindaco di Annone Patrizio Sidoti e l'assessore di Oggiono Lamberto Lietti

Chi conosce bene Annalisa dice di vederla rinata grazie al volontariato: la donna si è infatti dedicata ad aiutare la Pro Loco per il Fierone, a servire ai tavoli durante la festa di Imberido, a vestire i panni di diversi personaggi durante le letture integrali delle opere letterarie più note, a preparare da mangiare per il Gruppo vocale Incanto di Dolzago con l'associazione Brianza Nostra o per la mensa dei bambini durante l'oratorio estivo. La "Signora dei compiti", come la chiamano i ragazzi del doposcuola, ha saputo farsi amare da tutti in pochi anni, grazie alla sua grande generosità.


Contributo fotografico di Cornelia Redaelli

R.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco